shinystat spazio napoli calcio news Carnevali, Dg Sassuolo: "Sarà una grande festa sugli spalti, Napoli fortissimo indipendentemente dal periodo negativo. Su Cannavaro..."

Carnevali, Dg Sassuolo: “Sarà una grande festa sugli spalti, Napoli fortissimo indipendentemente dal periodo negativo. Su Cannavaro…”


A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Giovanni Carnevali, amministratore delegato e direttore generale del Sassuolo:

“Siamo consapevoli della forza del Napoli indipendentemente dal periodo in cui sia trova e siamo certi che a Sassuolo gli azzurri cercheranno di vincere. Noi, però, dobbiamo pensare solo a noi stessi. Il Napoli è composto da grandi giocatori come Hamsik, Higuain, Inler, Insigne, Maggio e credo che non si sia ancora espresso al meglio.

Da noi ci sono tanti tifosi napoletani per cui saremo davvero felici di avere sugli spalti tanti amici. Mi auguro che sia una grande festa prima di tutto e poi speriamo che il risultato possa favorirci. Anche all’interno della squadra e dello staff abbiamo tanti ragazzi napoletani e molti sono anche tifosi azzurri.

Cannavaro titolare contro il Napoli? Si, Paolo è già rientrato contro la Fiorentina. Poi ha scontato tre giornate di squalifica, ma è titolare fisso e siamo non contenti, ma di più di averlo trovato perché è un grande professionista ed un grandissimo uomo. Ritengo Cannavaro un ottimo atleta e in una squadra importante può essere un titolare fisso, figuriamoci in una società come il Sassuolo fatta di giovani. Paolo è un punto di riferimento per i giovani della rosa.

L’obiettivo del Sassuolo? Dobbiamo portare avanti il nostro progetto basato sui giovani soprattutto italiani ed infatti la rosa è composta solo da tre stranieri. La proprietà ha comprato anche uno stadio per cui l’obiettivo resta la salvezza. Il Sassuolo ha belle idee e proveremo pian piano a svilupparle. Qui si vive una realtà di grande festa e ci fa piacere ospitare i tifosi napoletani, viviamo il calcio in maniera un pochettino diversa dove il piacere è la prima cosa.

Abbiamo bisogno di vivere il calcio in maniera gioiosa e l’uscita di ieri Lotito è stata pessima e certe cose non fanno bene a questo sport. Lotito rappresenta la Lega e la Federazione per cui dovrebbe essere il primo a dare l’esempio”.

Fonte: Raffaele Auriemma