shinystat spazio napoli calcio news Christian Maggio a KKN: "Lavorare tanto per risalire la china. Il gruppo è fantastico e ha tutto per tornare ai livelli che merita, dobbiamo riportare i tifosi al nostro fianco"

Christian Maggio a KKN: “Lavorare tanto per risalire la china. Il gruppo è fantastico e ha tutto per tornare ai livelli che merita, dobbiamo riportare i tifosi al nostro fianco”


Grintoso e con tanta voglia di trasmettere la forza del gruppo partenopeo, Christian Maggio ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di Radio Gol sulle frequenze di Radio Kiss Kiss Napoli. Ecco quanto evidenziato dalla nostra redazione

Ripartire  – Non stiamo passando un periodo positivo, il mister ha comunque fatto capire che questo gruppo c’è sempre, la squadra deve sempre reagire. Remiamo tutti dalla stessa parte, nei momenti difficili si nota la forza del gruppo dobbiamo lavorare sodo per questo.

Il gruppoConosciamo i nostri valori, dobbiamo sfruttare le nostre opportunità per risalire la china a Sassuolo. Dare il massimo, anche qualcosa in più rispetto a quello che è mancato in questo periodo.

Momento difficile La piazza è esigente, sono da 7 anni  e so cosa significa vivere momenti non semplicissimi. La voglia c’è, sono fiducioso, ne verremo fuori a testa alta. Abbiamo giocatori fortissimi in rosa, sono quelli dell’anno scorso. Sotto questo punto di vista sono serenissimo, li vedo quotidianamente in allenamento, siamo tutti molto motivati. Abbiamo compreso i nostri errori, abbiamo la fortuna di avere tutto il tempo per migliorare e crescere. Lavorare, dobbiamo solo lavorare.

Tre partite, un solo puntoChievo e Udine sono state due partite incredibili, abbiamo sempre avuto il pallino del gioco ma non c’è girata bene. Tutta va storto, anche con il Palermo siamo partiti forti, subito andati sul 2-0, poi dopo il goal subito abbiamo patito a livello mentale e abbiamo portato a casa un solo punto. Non riusciamo a portare  a casa il bottino pieno, ma ci risolleveremo.

Esperienza – La nostra rosa è fortissima e abbiamo tutti una grande esperienza, capitano le difficoltà, capitano le battute d’arresto come quelle di Bilbao. Nell’arco di un’annata un periodo non positivo può essere messo in preventivo, ma siamo solo all’inizio e abbiamo tutto per risollevarci.

Il pubblico – Dobbiamo riportare i tifosi dalla nostra parte, vogliono vincere ma anche noi abbiamo lo stesso desiderio. Riporteremo i tifosi allo stadio, per noi sono fondamentali.

Sfida alle 12.30 –  A me piace molto, bisogna svegliarsi presto e pranzare prima rispetto al solito. Capita di rado e non penso sia un grosso problema, anzi lo ripeto: mi piace.

Sassuolo – Hanno giocatori in avanti molto bravi, sono molto organizzati. Dovremo lavorare molto, fare goal e non subire. Questo è il nostro obiettivo, l’anno scorso abbiamo fatto una grande partita. 

Paolo Cannavaro – Paolo resterà sempre una bandiera, ho avuto la fortuna di conoscerlo 7 anni fa. Fu fondamentale per il mio ambientamento, per me sarà sempre un amico, fino al fischio d’inizio. Poi un avversario da battere in campo.

Slovan Bratislava – Ci teniamo molto a far bene in Europa League, una competizione a torto troppo spesso sottovalutata. Dopo l’eliminazione dalla Champions vogliamo fare benissimo, fare il secondo risultato positivo e continuare la nostra marcia.

Conte e la sua Nazionale – Ha la fortuna di avere giocatori già conosciuti alla Juventus. Per un allenatore è fondamentale, in quei 10 giorni ha dato 3 input e la squadra li ha assimilati alla perfezione. Certo per un C.T non è semplice dare certe direttive in pochi giorni, ma abbiamo fatto di tutto per dare il massimo.

La città – Sono qui da sette anni, qualcosa vorrà dire. A Napoli piangi due volte quando arrivi e te ne vai, io qui sto benissimo. I tifosi sono fantastici e la cosa più importante è riportarli al nostro fianco.