shinystat spazio napoli calcio news Nel segno del "Pipita" Higuain, il fuoriclasse azzurro fa la differenza e scaccia via tutti i fantasmi

Nel segno del “Pipita” Higuain, il fuoriclasse azzurro fa la differenza e scaccia via tutti i fantasmi


Il Napoli torna finalmente alla vittoria e ritrova i suoi fuoriclasse, autori di un’ottima gara di qualità e quantità contro lo Sparta Praga. Sotto i riflettori oltre al doppio marcatore Dries Mertens anche il miglior Gonzalo Higuain, apparso non solo in forma e concentrato ma anche particolarmente ispirato.

Il Pipita dopo la prematura eliminazione dalla Champions League a fine agosto, era sembrato abbattuto dal punto di vista psicologico. Nelle gare con Genoa e Chievo non era parso il calciatore che il popolo azzurro era abituato a vedere: impacciato, impreciso e fumoso, con il rigore parato da Bardi domenica scorsa che poteva diventare un flop personale difficile da superare in breve tempo.

Il campione, invece, si vede proprio in questi casi. Dopo solo quattro giorni ripresentarsi sul dischetto non era semplice, quel pallone pesava come un macigno. L’argentino però l’ha calciato con una disinvoltura degna dei migliori top player, esorcizzando anche l’angolo che gli era stato fatale contro i clivensi. Va dato merito anche a Rafa Benitez che non curante delle sfide ravvicinate di campionato, l’ha lanciato nella mischia affidandogli le chiavi della squadra, scelta ampiamente ripagata.

Oltre al rigore trasformato, Higuain si è fatto notare anche per tantissime giocate: una di queste è stata una straordinaria discesa sulla destra con tanto di dribbling al terzino dello Sparta e il conseguente cross basso che ha permesso a Mertens di andare in rete e di ribaltare il risultato.

C’è poco da dire: se il Napoli ha vinto questa gara il merito è in gran parte dell’attaccante argentino. Gli azzurri non possono prescindere dal Pipita, giocatore in grado di fare seriamente la differenza in ogni momento della partita. I tifosi, la società e gli stessi compagni si affidano a lui incondizionatamente. Higuain è l’uomo che può indirizzare, nel bene e nel male, la stagione della squadra partenopea e, se così in forma, trascinerà sicuramente i suoi verso traguardi molto importanti.

Pasquale Giacometti
RIPRODUZIONE RISERVATA