shinystat spazio napoli calcio news Rafael: "Inizio di stagione in salita ma puntiamo molto anche all'Europa". Benitez: "Dobbiamo imparare ad essere più cinici, tutti insieme arriveremo in alto"

Rafael: “Inizio di stagione in salita ma puntiamo molto anche all’Europa”. Benitez: “Dobbiamo imparare ad essere più cinici, tutti insieme arriveremo in alto”


Termina qui la conferenza stampa di presentazione del match di Europa League domani contro lo Sparta Praga, con la carica di Rafael e Benitez. Tra turn over, obiettivi ed interrogativi, la parola adesso spetterà soltanto al campo.

LE ASPETTATIVE. “Non è facile vincere ogni partita, sempre e comunque dal primo minuto con una squadra che sta migliorando e che può dare comunque tanto. Dobbiamo gestire e metabolizzare questa situazione: si può e si deve vincere ma non sempre dal primo minuto, magari anche alla fine, senza fretta e con convinzione. Bisogna sempre ragionare, agire di ripartenza ed essere cinici. Per ora pensiamo solo alla gara di domani, senza altre distrazioni”.

FUORICLASSE IN OMBRA. “La mia esperienza con un inizio di campionato dopo il Mondiale è stata sempre complessa. Se un rosa è fortissima certo, è più semplice, se è una rosa in progress è tutto in salita. Higuain ha giocato la prima gara solo 14 giorni dopo il suo rientro a Napoli. Abbiamo vinto contro il Genoa, perso con il Chievo ma non è un dramma. Ci sono giocatori in ritardo di condizione ma la squadra a livello fisico e mentale sta recuperano il suo livello di sempre. Piano piano ce la faremo, serve più tempo del solito e bisogna avere pazienza. Le statistiche poi, non sono indicative”.

GLI AVVERSARI. “Li conosciamo bene, sappiamo che sono avversari rapidi e pericolosi, in particolar modo sulle palle inattive. Ci siamo preparati bene anche su questo”.

HIGUAIN E JORGINHO. “Higuain ha subito una botta al piede nel match contro il Chievo ma sta recuperando. Valuteremo la sua condizione fisica anche per il campionato. Jorginho invece ha un affaticamento muscolare che valuteremo bene domani in mattinata. Le alternative non ci mancano, siamo già pronti alle alternative”

LE POLEMICHE. “Lo sparta Praga è una squadra molto forte, non bisogna sottovalutare l’avversario e per fare ciò bisogna restare uniti, tutti uniti per andare avanti. Non credo che i risultati ci condannino già, a parte la gara del “San Mamès” ci siamo comportati bene, con fortuna alterna in campionato. Abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti per remare nella stessa direzione. I tifosi domenica l’hanno capito sostenendoci sempre anche in svantaggio, ovvio che nel finale eravamo tutti delusi. Tutti insieme, spalla a spalla per arrivare in alto”

IL TURN OVER. “Funziona solo quando si vince. Non è una scienza esatta, non si sa precisamente quanti giocatori cambiare. Fatto sta che è necessario con tanti impegni da onorare e lo opereremo anche noi. La squadra fisicamente e psicologicamente sta bene, gli inizi sono sempre difficili ma ci riprenderemo in quanto a risultati”.

Ora tocca a Benitez. “Dopo il ko contro il Chievo abbiamo lavorato sodo come sempre, analizzando gli errori e facendo quadrato insieme. Guardando i dati della partita, abbiamo subito in totale solo un gol ed una traversa mentre noi non abbiamo concretizzato le 33 occasioni da rete create. Abbiamo avuto fretta, è sbagliato. L’obiettivo è passare alla fase a gironi e non vogliamo deludere i tifosi. Dobbiamo andare avanti e poi guardiamo oltre”.

L’INFORTUNIO DI SWANSEA. “Per fortuna è solo un brutto ricordo. Per me è importantissimo giocare ancora nel Napoli, anche in Europa, per dimostrare il mio valore e dare tutto alla squadra che amo”

LA TECNICA NEL PARARE. “Non è vero che respingo soltanto i tiri degli avversari, ho bloccato tante palle. E’ questione di tecnica, niente di premeditato”.

FLOP IN CHAMPIONS. “Adesso il presente è più importante del passato. adesso c’è l’Europa League, una grande competizione ed abbiamo modo di riscattarci. Uniti possiamo arrivare lontano, inutile pensare a cosa era ma solo a cosa sarà”

IL GRUPPO. “Siamo tutti amici, c’è un’intesa particolare con tutti, lo spogliatoio è molto unito. Remiamo tutti nella stessa direzione, rispetto allo scorso anno ci conosciamo meglio e ci vogliamo bene. E’ certo che dobbiamo migliorare in alcuni aspetti, calci piazzati ad esempio. Ed anche io posso crescere tanto tecnicamente e sono certo che lo farò”.

IL TURN OVER. “E’ una scelta del mister. Io non posso fare altro che lavorare sempre e bene, senza fare proclami o parlare troppo. Il tecnico decide poi tutto il resto, c’è tanta qualità in campo ed è questo quello che conta”.

SU REINA. “Ho imparato tanto da lui, io sono giovane ma ho un carattere forte e sono tranquillo, ho fiducia nei miei mezzi e nel mio lavoro e posso fare la differenza. So che la società crede in me e non li deluderò”.

Inizia con qualche minuto di ritardo la conferenza stampa. Il primo a parlare è Rafael. “Sappiamo che sarebbe stato un inizio di stagione difficile, siamo andati in tanti al Mondiale, abbiamo avuto poco tempo per allenarci e dovevamo affrontare squadre forti ma siamo ottimisti, miglioreremo sicuramente. Abbiamo tutte le qualità per fare bene e l’Europa League per noi è un obiettivo importantissimo. Il morale è buono: siamo sereni e vogliamo subito riscattarci”

Buongiorno tifosi azzurri! SpazioNapoli seguirà per voi il Live della conferenza stampa di presentazione del match di Europa League tra Napoli e Sparta Praga in programma domani sera al “San Paolo”.

Tra pochissimo infatti, parleranno in diretta da Castel Volturno Rafa Benitez ed il portiere Rafael.