shinystat spazio napoli calcio news Athletic Bilbao, Valverde: "Staremo attenti a Mertens. Muniain sta bene, San Mamés arma in più". Aduriz: "Vietato pensare allo 0-0. Proveremo a far gol subito"

Athletic Bilbao, Valverde: “Staremo attenti a Mertens. Muniain sta bene, San Mamés arma in più”. Aduriz: “Vietato pensare allo 0-0. Proveremo a far gol subito”


Il tecnico dell’Athletic Bilbao, Ernesto Valverde, e l’attaccante Aritz Aduriz, hanno parlato in conferenza stampa a Lezama, il centro sportivo della squadra spagnola.

VALVERDE –“Ci sentiamo pronti ad affrontare la sfida dei gironi. Ovviamente tutto dipende dal risultato che riusciremo ad ottenere domani sera. Preparare una partita del genere è semplice, il giocatore sa come tenere a bada la tensione, ci siamo riusciti anche a Napoli. Domani sera avremo il nostro stadio a disposizione, è tutto esaurito e sarà un’arma in più. Questa sarà una vera e propria finale, una delle due squadre resterà fuori. E’ vero, dopo il gol subito al San Paolo siamo andati in difficoltà e avremmo potuto subire altri gol. Ma è anche vero che avremmo potuto farne altri noi. Tra noi e loro non ci sono segreti, naturalmente se potessimo vorremmo mettere delle ragnatele intorno ai vari Mertens, Callejon, Insigne, Higuain. Muniain? Sta attraversando un buon momento, dovrà attirare le attenzioni della difesa azzurra per favorire gli inserimenti dei compagni di squadra. Mertens? E’ molto bravo a tirare da fuori area, quando è entrato lui c’è stato il nostro peggior momento. Dovremo stare molto attenti al belga. Iturraspe al Napoli con i soldi della Champions? Se domani non passiamo, ci preoccuperemo di questo”

ADURIZ – Non possiamo permetterci di speculare sul risultato del San Paolo. Dobbiamo provare a segnare subito, sarebbe sbagliato puntare sullo 0-0 per passare il turno. Dopo il loro gol hanno avuto una reazione veemente che non siamo riusciti ad arginare. E’ vero che domani avremo il nostro stadio, sappiamo bene cosa rappresenta per noi. Ma in campo saremmo 11 contro 11, e dovremo giocare al meglio per battere il Napoli. Abbiamo alle spalle due partite ufficiali, stiamo bene e vogliamo vincere. Un mio gol? Siamo una squadra, poi è chiaro che all’attaccante si chiede di segnare. Segnare per primi sarebbe importante, ci consentirebbe di giostrare la partita come meglio vorremmo. Avremmo di certo più opzioni a disposizione. Higuain? Tutti conosciamo le sue qualità, può essere determinante, ma tutto il Napoli è una squadra forte e da rispettare”