shinystat spazio napoli calcio news Valverde ha deciso: ecco gli undici che scenderanno in campo contro gli azzurri

Valverde ha deciso: ecco gli undici che scenderanno in campo contro gli azzurri


GRANDE FAMIGLIA – All’ indomani del bagno di folla dell’allenamento a porte aperte di sabato, nella cittadella sportiva di Lezama è il giorno in cui tocca alle famiglie stringersi attorno alla squadra, prima della missione napoletana. Ecco, così, il portierone Gorka Iraizoz concedersi un abbraccio infinito con la figlioletta prima di correre verso gli spogliatoi e prepararsi per l’ultima seduta in suolo iberico. La figlia di Gurpegi, invece, non molla papà fino alla porta, per poi correre leggera verso le gradinate. In un angolo assiste alla scena papà Laporte, arrivato dalla Francia insieme al secondogenito, tra i più scatenati, una volta iniziata la seduta, nell’ intonare i canti insieme al centinaio di tifosi clandestini che sono riusciti a insinuarsi tra le maglie, in realtà, non così impermeabili della sorveglianza.
LE SCELTE – Tutto fila liscio e, a fine seduta, ecco i 21 eletti. Come atteso vengono esclusi dalla comitiva i verdi Unai Bustinza e Aketxe, insieme ai tre partenti Aurtenetxem, Toquero e Kike Sola. Il terzetto, a quanto sembra, non rientra più nei piani di Valverde e dovrà guardarsi attorno. Con l’inclusione di Laporte, che sabato aveva saltato la partitella disputata tra la presunta squadra titolare e le riserve, sembra ormai assemblato l’undici di partenza che verrà schierato al San Paolo. Davanti all’irrinunciabile Iraizoz, accanto al rinsavito Laporte, che farà coppia con Gurpegi, gli esterni dovrebbero essere Balenziaga sulla sinistra e, sul fronte opposto, De Marcos e non il teorico titolare Iraola, non ancora al massimo della forma. Qualche metro più avanti, i due mediani Iturraspe e Mikel Rico, pronti a innescare il trio di mezze punte definitivo, formato dall’ intoccabile Muniain, da Beñat e Susaeta, con questi ultimi due che si sono imposti nel ballottaggio con i talentuosi Unai López e Ibai Gómez. Unico terminale offensivo Aritz Aduriz, che si è lasciato alle spalle l’affaticamento all’adduttore sofferto nei giorni scorsi.

LA FIDUCIA DI IRAIZOZ – Dopo un mese di lavoro inframezzato dalle amichevoli estive, l’estremo difensore Iraizoz si è mostrato tra i più impazienti di tornare a respirare l’atmosfera della gara vera. “Con l’avvicinarsi della partita la voglia di confrontarsi con un grande avversario come il Napoli va crescendo”, l’ammissione del portiere basco. “Avere l’opportunità di disputare una competizione come la Champions è il sogno di ogni calciatore e, a quanto vedo, anche di ogni tifoso. Vogliamo dimostrarci tutti all’altezza”. Parole di profondo rispetto, poi, per i rivali. “Ce la vediamo con una squadra che punta dichiaratamente a conquistare il suo campionato e che si è ulteriormente rafforzata nelle ultime settimane, ma abbiamo le nostre carte da giocare”.

Fonte: Il Corriere dello Sport