La FIGC abolisce la squalifica per “discriminazione territoriale”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Secondo quanto riportato quest’oggi da Tgcom24, nel primo Consiglio Federale agli ordini di Tavecchio è stata presa una clamorosa ed importante decisione che riguarda le  squalifiche per “discriminazione territoriale“. Il documento emerso dalla riunione a Roma attesta che, con effetto immediato, non costituirà più un comportamento discriminatorio, sanzionabile quale illecito disciplinare, quella condotta che, ex art. 11 del Codice di Giustizia Sportiva, era da considerarsi, direttamente o indirettamente, di “origine territoriale”. In più, “l’offesa, denigrazione o insulto per motivi di origine territoriale” viene cancellata dall’art. 12 (prevenzione di fatti violenti) come causa di responsabilità oggettiva delle società. Di fatto, ciò comporta l’abolizione delle squalifiche per “discriminazione territoriale”. Un provvedimento che, di sicuro, farà discutere molto nei prossimi giorni

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI

CONOSCI SPAZIONAPOLI?

SpazioNapoli è parte della grande famiglia editoriale del Nuovevoci Network, insieme a Rompipallone.it, SpazioInter.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui canali social, il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Seguici su Facebook