shinystat spazio napoli calcio news Il team Manager, De Matteis: "Napoli non si può rifiutare! Benitez è un grande allenatore ed una persona fantastica!"

Il team Manager, De Matteis: “Napoli non si può rifiutare! Benitez è un grande allenatore ed una persona fantastica!”


Una carriera agonistica passata tra gli affascinanti prati abruzzesi di Avezzano e Chiesti, una vita da calciatore spesa nel campionato di Serie C ed un lavoro oggi come team manager nel Napoli di Rafa Benitez. E’ la storia di Giampaolo De Matteis, l’uomo ombra del tecnico spagnolo e persona che nutre una grande stima da tutte le parti dello spogliatoio azzurro.

La sua storia è fatta di sacrifici e di gavetta ed oggi ha parlato al quotidiano “Il Centro” della sua avventura partenopea: “Stupendo, sotto tutti i punti di vista. Molto impegnativo, ma stimolante. Si gioca quasi sempre, ogni tre giorni, tra campionato e le due coppe. Non c’è un attimo di pausa” – continua De Matteis – “Ma è un’esperienza molto affascinante, ho la possibilità di confrontarmi con un altro mondo. Avevo visto la serie A con l’Ascoli, ma il Napoli è una grande piazza con tante stelle e una società in grande espansione nel mondo“.

Il suo approdo nella città del Vesuvio è stato improvviso, quasi inaspettato ed infatti il team manager racconta che “L’anno scorso mi ero sentito con Riccardo Bigon che cercava un team manager. Io ad Ascoli ero direttore sportivo; sono sceso di un gradino, ma Napoli, con qualsiasi ruolo, non può essere considerato un declassamento, ma un miglioramento professionale. E ho accettato l’offerta con entusiasmo“. Entusiasmo che è ancora alto perché “A distanza di un anno non posso che essere soddisfatto della scelta fatta. Tanto per rendere idea del livello, pensi che il Napoli ha dato 14 giocatori al Mondiale. Sono di supporto alla squadra e all’allenatore per qualsiasi esigenza: dalla logistica agli sponsor, dalla gestione delle problematiche personali a quella dei biglietti. E poi sono dirigente accompagnatore: faccio la distinta nel pre-partita e intrattengo rapporti con la Uefa”.

Il suo ruolo è quello di essere l’uomo di fiducia di Benitez, un tecnico che tutti vorrebbero avere come mentore: “Sì, sono al fianco di un grande allenatore e di una grande persona. E’ uno dei migliori allenatori del mondo, una persona fantastica. Ha l’umiltà e la semplicità di relazionarsi con tutti allo stesso modo, che sia Higuain o il magazziniere. E questo lo rende ancora più grande come persona” – conclude De Matteis – “Considerando che in pratica ha vinto tutto, sul piano tecnico c’è poco da dire. E poi ha un’intelligenza sopraffina, parla cinque lingue e non se la tira“.