shinystat spazio napoli calcio news Edu Vargas, perché no?

Edu Vargas, perché no?

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

14,8 milioni di dollari. Partiamo da questa cifra, e dal giorno del trasferimento in maglia azzurra per Edu Vargas: era il 23 dicembre 2011 e Napoli sembrava aver trovato il nuovo leader. Presentazione in pompa magna e maglia numero 16. Da allora tutto quello che poteva andare storto per Edu Vargas al Napoli lo ha fatto. Esordio con autogol, infortuni, condizione fisica altalenante. Pressione, e che pressione. Scoraggio, delusione e rumors da parte dei tifosi.

Poi i passaggi in prestito, i gol visti con le altre maglie, le acrobazie a ritmo impressionante col la maglia della nazionale cilena. Ma nel giro stratosferico del mercato estivo, fatto di scambi, contropartite, soldi e comproprietà, io, per Edu Vargas, un pensierino lo farei.

Se Federico Fernandez ci ha insegnato qualcosa è che mago Benitez riesce a  riabilitare parecchi giocatori. Chiedetelo a chi sta reggendo la difesa albiceleste nei mondiali brasiliani. Non sarà fondamentale, ma la stagione del centrale azzurro è stata davvero fantastica, oltre ogni aspettativa. Perché Edu non potrebbe farlo? In fondo, cederlo per 10 milioni di euro sarebbe comunque una perdita. A patto che si trovi qualche squadra disposta a sborsare quella cifra per il cileno.

Insomma, riprovarci non “costerebbe” nulla. E Vargas sarebbe una pedina gradita a Benitez, e al suo modulo con 3 fantasisti dietro la punta. Perché, forse, le storie non finiscono dopo un solo addio, c’è sempre una seconda chance.

Raffaele Nappi

CALCIOMERCATO NAPOLI

CONOSCI SPAZIONAPOLI?

SpazioNapoli è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioInter.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network, il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

NAPOLI CALCIO - ULTIMISSIME

Seguici su Facebook

Preferenze privacy