shinystat spazio napoli calcio news Da Insigne a Candreva, l'azzurro del Napoli si intreccia con quello della Nazionale

Da Insigne a Candreva, l’azzurro del Napoli si intreccia con quello della Nazionale


 

Inutile negarlo, gli occhi di tutto il globo terrestre in questi giorni sono puntati sul Mondiale brasiliano e qualsiasi cosa che lo riguardi. Ormai, tra pay per view, portali, radio e giornali è come se fossimo su una spiaggia di Copacabana in attesa dei big match che vedono affrontarsi i più grandi campioni del calcio internazionale. Ed invece siamo qui, immersi nella quotidianità delle nostre metropoli, alla ricerca di un attimo di pace, di due ore al pomeriggio ed altre due la sera per un’overdose di partite dal sapore internazionale. Ma per i tifosi del Napoli, prima di ogni cosa c’è sempre la propria squadra, anche quando i riflettori per circa un mese sono puntati sulle blasonatissime Brasile, Uruguay, Spagna, Argentina, Italia, Cile, Messico, Olanda, Belgio, Inghilterra e chi più ne ha, più ne metta.

AZZURRI MONDIALI. Per fortuna, i giocatori in forza alla rosa di Benitez non mancano neanche in Brasile, facendo registrare il record assoluto di presenze di un club italiano al Mondiale. Ben quindici le pedine azzurre alle proprie Nazionali, se consideriamo oltre ai tredici ufficiali anche il neo acquisto Andujar ed i due giocatori che rientreranno dai prestiti, Vargas ed Armero. Tra un Fernandez che gioca titolare con l’argentina, un Henrique che resta spettatore con il Brasile senza dimenticare Inler e Behrami scatenati, il nostro scugnizzo doc Lorenzinho al momento è costretto a restare spettatore non pagante, in diretta dalla panchina della Nazionale italiana. Sono tanti però gli intrecci azzurri della squadra di Prandelli, che vanno ad unirsi ad un altro tipo di azzurro, quello del Napoli.

AAA CERCASI LORENZO. Che la strada di Insigne al Mondiale sarebbe stata in salita, lo si poteva immaginare. basti pensare che il capocannoniere della serie A Ciro Immobile è costretto ad una misera staffetta con Mario Balotelli, che gli concede solo scampoli di partite. A Manaus sabato sera, il bomber ex Torino e ceduto al Borussia Dortmund ha giocato nel finale. Non ha invece trovato spazio Lorenzo Insigne, chiuso dalla presenza di campioni più pronti e d’esperienza. Il numero ventidue della Nazionale però, attende il suo momento, restando a disposizione del suo tecnico senza smaniare troppo. Tanto lavoro, umiltà e brio le sue armi vincenti: Prandelli osserva ed immagazzina, in attesa di giocare le carte giuste al momento giusto.

CANDREVA SUPERSTAR. Chi potrebbe essere inesorabilmente legato anche all’azzurro del Napoli è anche Antonio Candreva, negli ultimi giorni accostato proprio al club di De Laurentiis, che non ha mai negato di apprezzarne le doti tecniche. Se tutto si basava su voci ed indiscrezioni, nel post match di Inghilterra-Italia, il migliore in campo ha ribadito la volontà di giocare in un club che disputerà la Champions il prossimo anno. Tra questi anche il Napoli, che nonostante un parco ali già ben guarnito, non rinuncerebbe all’opportunità di acquistare il forte ed esperto giocatore. Insomma, il Mondiale ci riguarda più in prima persona del previsto, con l’azzurro dell’Italia che inesorabilmente si unisce e si intreccia a quello del Napoli, in attesa di ghiotte novità per il mercato.

RIPRODUZIONE RISERVATA