shinystat spazio napoli calcio news Gokhan Inler, risorto come una fenice

Gokhan Inler- Il giocatore risorto come una fenice


C’è stato un giocatore tra le fila azzurre che al termine di questa stagione  è riuscito a far ricredere tutti, dai tifosi alla dirigenza, sul suo conto; si tratta di Gokhan Inler. Lo svizzero, dopo due stagioni disastrose è riuscito a rimettere insieme i pezzi e a risorgere dalle sue ceneri; quel giocatore lento, macchinoso, mai decisivo e spesso fischiato dal pubblico ha fatto spazio ad un centrocampista dinamico, lucido e fulcro di ogni azione del Napoli. Finalmente è riuscito a scrollarsi di dosso quell’etichetta di calciatore super pagato di cui il valore di mercato non rispecchiava le vere capacità.

La svolta della sua avventura all’ombra del Vesuvio si è presentata con l’arrivo di Rafa Benitez sulla panchina del Napoli; proprio l’allenatore spagnolo ha sempre avuto un debole per Inler al punto tale che, quando lo svizzero militava ancora nell’Udinese, fece carte false per portarlo al Liverpool ma il presidente Pozzo si oppose senza lasciare spiragli di trattativa. Don Rafè gli ha consegnato le chiavi del centrocampo azzurro lo ha messo al centro del progetto tanto che, in alcune partite, è riuscito ad ottenere la fascia di capitano; con il nuovo modulo è a suo agio a dispetto di quando giocava nei 5 di centrocampo di Walter Mazzarri. Affiancato da giocatori fisici come i connazionali Dzemaili e Berhami o da un giocatore tecnico e veloce come Jorginho ha dato il meglio di se riuscendo, in 32 presenze in campionato, a siglare due goal e un assist; non ha fatto mancare neanche di far sentire i tacchetti ai suoi avversati viste le sei ammonizioni in totale.

Gokhan è uno dei mediani che la prossima stagione quasi sicuramente, insieme all’ex Veronese Jorginho, vestirà ancora la maglia del Napoli date le partenze ormai certe di Valon Behrami e Blermi Dzemaili. Il suo futuro è azzurro e lui ha tutte le intenzioni di vincere con questa maglia.