shinystat spazio napoli calcio news FOTO ESCLUSIVE - "Ero a Roma per lavoro, auto sfasciata per un adesivo del Napoli"

FOTO ESCLUSIVE – “Ero a Roma per lavoro, auto sfasciata per un adesivo del Napoli”



Si chiama Massimo La Pietra, da sempre abbonato in curva B, il tifoso vittima dell’ennesimo episodio vergognoso andato in scena ieri pomeriggio a Roma; una città, quella capitolina, che dovrebbe rappresentare il fiore all’occhiello di un paese importante come l’Italia e che invece, in questi ultimi giorni, sta diventando teatro di continue vicende a dir poco scandalose.

“Mi trovavo a Roma per lavoro, precisamente al quartiere Parioli, – racconta Massimo in esclusiva ai nostri microfoni – quando tornando verso la  mia macchina mi sono accorto che il vetro posteriore era stato completamente distrutto. Avevo vari gadget del Napoli in macchina, ma per essere più tranquillo li avevo tolti e messi nel cruscotto; ho lasciato solo un adesivo, tra l’altro molto piccolo, incollato dietro al cofano dell’auto, evidentemente, anche se siamo nel 2014, non abbiamo libertà di espressione. Incredibile, poi, che tali episodi accadano proprio in una città come Roma, teatro, da sempre, di eventi e manifestazioni di ogni tipo. Mentre andavo dai carabinieri per la denuncia, le persone mi chiedevano cosa fosse accaduto e dopo il mio racconto rimanevano quasi incredule, in effetti è difficile spiegare come da una semplice rivalità sportiva possa nascere così tanto odio. Con questa stessa macchina e con lo stesso adesivo, quest’anno sono andato anche in trasferta: a Roma, per tre volte, in Coppa Italia e in campionato contro i giallorossi e contro la Lazio, a Bologna e a Milano; tuttavia non mi sono mai trovato di fronte ad episodi simili”.

GENNARO GIUGLIANO

RIPRODUZIONE RISERVATA