shinystat spazio napoli calcio news Diritti TV Serie A, l'Antitrust dà il via libera all'asta

Diritti TV Serie A, l’Antitrust dà il via libera all’asta


Come previsto dai bene informati, l’Autorità Garante per la Concorrenza e il Mercato ha dato il suo parere positivo ai pacchetti di diritti tv da mettere all’asta per la Serie A delle stagioni 2015/16, 2016/17 e 2017/18. Già nell’Assemblea della Lega di Serie A di domani dovrebbero essere approvati e pubblicati per far partire l’asta vera e propria.

I Club si aspettano di incassare circa 980 milioni di euro l’anno dagli operati Tv, soldi che verranno poi ripartiti tra i vari club secondo i criteri adottati negli ultimi anni (bacino d’utenza, risultati storici e attuali, numero di tifosi e classifica dell’ultimo campionato), quest’anno oltre a Sky e Mediaset sarà previsto per la prima volta anche un pacchetto per la trasmissione via internet che potrebbe interessare Telecom e Fastweb, ma si attendono novità anche da possibili alleanze con altri gruppi internazionali come ad esempio gli arabi di Al Jazzeera/Bein Sport, i francesi di Canal+ e il gruppo proprietario di Sky, ovvero la 21th Century Fox.

Cosa potrebbe cambiare per i tifosi? Si attende la pubblicazione dei pacchetti d’asta per scoprire se ci saranno novità rispetto agli ultimi anni, si parla con insistenza di squadre che potrebbero andare in esclusiva solo sul Satellite o solo sul Digitale Terrestre, o in alternativa anticipi e/o posticipi visibili solo con un operatore, ma per adesso si tratta di sole indiscrezioni alle quali si avrà risposta entro lunedì.

Andrea Iovene
Riproduzione Riservata