shinystat spazio napoli calcio news Supercoppa Italiana ad Agosto, Roma è davvero la sede giusta?

Supercoppa Italiana ad Agosto, Roma è davvero la sede giusta?


Il Napoli vince la sua quinta Coppa Italia, ma è inutile ribadire che gli eventi extracalcistici che hanno fatto il giro del Mondo in poche ore abbiano reso amara quella che avrebbe dovuto semplicemente rappresentare una serata all’insegna dello sport, della competizione e della gioia per il titolo conquistato. Un ragazzo di 30 anni, che avrebbe soltanto dovuto festeggiare il trionfo della sua squadra del cuore, si trova a lottare fra la vita e la morte, tutto questo a margine di una partita di calcio, un evento che è sinonimo di passione, aggregazione, gioia di vivere, la stessa gioia che reclamano a piena voce i genitori Ciro Esposito, e della quale speriamo con tutte le nostre forze non venga privato, vincendo questa sfida proprio come fatto ieri, sul campo da gioco, dai suoi beniamini.

Quanto accaduto ieri non è soltanto una Caporetto per il calcio italiano, è una disfatta per le istituzioni e per l’intera società, e commentare eventi simili lacera noi tutti nel profondo. La vittoria degli azzurri apre un ulteriore scenario, e visti gli episodi di ieri è lecito che più di un brivido corra lungo la schiena. I partenopei da vincitori della coppa nazionale avranno diritto a disputare la finale di Supercoppa di Lega nell’agosto prossimo. La sede inizialmente pattuita era quella di Pechino dove gli azzurri disputarono la sfortunata finale del 2012, ultimo evento da disputare in Cina in base agli accordi. Finale che però, visti gli impegni del Napoli nei playoff di accesso alla Champions League, dovrà essere disputata in Italia. Da qui il dubbio lancinante, l’anno scorso la Finale di Supercoppa tra Juventus e Lazio fu disputata all’Olimpico di Roma, stadio di proprietà del CONI e da sempre adibito a questi eventi. Ma proprio ieri, come già ribadito, Roma è stata teatro di avvenimenti che non vorremmo mai più raccontare. Quella romana può essere davvero la sede giusta per quest’evento? E’ un quesito a cui le istituzioni dovranno rispondere a breve giro di posta.

 

Edoardo Brancaccio

Riproduzione riservata