shinystat spazio napoli calcio news Napoli e Lavezzi distanti ma accomunati nello stesso giorno. E non chiamatelo semplice scherzo del destino

Napoli e Lavezzi distanti ma accomunati nello stesso giorno. E non chiamatelo semplice scherzo del destino


No, non può essere soltanto una circostanza o un disegno ben creato dal destino. Forse lo è soltanto per i numeri che ciclicamente iniziano da capo la sua corsa fino a creare situazioni come queste. Mentre a Roma il Napoli si gioca la finale di Coppa Italia, a Parigi un ex partenopeo festeggia i suoi 29 anni e con la mente, un leggero viaggio verso l’Olimpico lo farà. Perchè lì fino ad ora ha vissuto l’esperienza più belle, perchè lì, con quella gente, ha vissuto la storia d’amore più emozionante della sua vita, perchè in realtà è lì che il suo cuore e il suo corpo vogliono ritornare. E quella tentazione di poter realizzare quel desiderio, di poter riabbracciare quel popolo che lo ha adottato come un figlio è sempre lì, pronto a saltar fuori ad ogni sessione di mercato.

QUEL 20 MAGGIO… – E non è una blasfemia pensare che, quando vedrà i suoi ex compagni entrare in campo nell’Olimpico di Roma, proverà a ricordare ciò che quel 20 maggio di due anni fa, lui ha vissuto in prima persona. La partita maschia, dura, le tattiche ben definite, il guizzo da campione, fatto di sprint e di pazzia, che portò Storari a stenderlo in area. In quell’istante cambiò tutto, da quel momento Napoli iniziò a gioire. La standing-ovation finale, l’abbraccio e le lacrime con Gargano e Mazzarri, la sua esultanza roboante sotto la curva azzurra che fu il preludio più dolce e inaspettato per quello addio già consumato e in realtà già atteso. Il Psg era il treno che passa una volta sola nella vita, carico di aspettative e di oro, troppo difficile da rifiutare per qualsiasi campione. Ma forse qualcosa è andato storto, la calma di Parigi si è tramutata in un’eutanasia difficile da spezzare. Chi lo ha fischiato e lo ha considerato traditore, lo ha fatto perchè tradito dal troppo amore, quel sentimento pronto ad esplodere di nuovo in caso di ritorno. Chi ama non dimentica, mai!

Sabato Romeo

RIPRODUZIONE RISERVATA