shinystat spazio napoli calcio news FOTOGALLERY - Ecco le immagini del "Nuovo Stadio San Paolo"

FOTOGALLERY – Ecco le immagini del “Nuovo Stadio San Paolo”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Effepiu, sito dedicato ai futuri progetti urbani, presenta un piano di rinnovamento e ristrutturazione dello stadio San Paolo. Autori del progetto: Giovanni Bello. Enrico De Cenzo, Luigi Innammorato. Ecco quanto evidenziato dal portale:

“Il progetto del Nuovo San Paolo punta, non solo alla ristrutturazione dell’impianto, ma ad un recupero volto ad una rigenerazione urbana a più ampio raggio. Lo stadio infatti è il fulcro di questo progetto che, attraverso un nuovo disegno urbano, prevede la razionalizzazione e la messa a sistema di tutti gli elementi che lo compongono.

IL CENTRO DELLA CITTA‘ – Lo stadio San Paolo nasce a Fuorigrotta, quartiere operaio e periferico alla città “storica”, in un disegno urbanistico ampio in cui interagiscono diversi elementi come: la Mostra d’Oltremare, il Dipartimento di Ingegneria della Federico II, la linea 2 della Metropolitana, la Linea 6 della Cumana e lo svincolo della Tangenziale di Napoli. Un sistema urbano complesso, ricco di funzioni e allo stesso tempo fortemente innervato dalle infrastrutture di trasporto che ne compongono il disegno. Riconoscibile. Introverso. Accentratore. Lo stadio San Paolo non è solo un semplice impianto sportivo ma rappresenta per la maggior parte dei napoletani un simbolo della propria città. Il progetto di ristrutturazione e rigenerazione urbana del NUOVO STADIO SAN PAOLO nasce dalla reale possibilità di dare alla città di Napoli una struttura polifunzionale aperta ventiquattro ore su ventiquattro.

Il progetto prevede:

– Rimozione della struttura di copertura dell’impianto in acciaio e del terzo anello ad essa collegato;

– Eliminazione delle pista di atletica ai margini del terreno di gioco;

– Integrazione della stazione di “Mostra” della Linea 6 della Cumana con l’impianto sportivo. Le modifiche relative al nuovo progetto riguarderanno:

– Nuova struttura metallica a traliccio in lega leggera esterna disposta in modo radiale aggettante, permettendo così, grazie all’assenza di elementi di sostegno, una visione libera da qualsiasi punto delle gradinate;

– Gli elementi che costituiranno la facciata continua esterna saranno dei pannelli vetrati colorati in azzurro alternati con pannelli solidi in politetrafluoroetilene;

– Prolungamento dell’anello superiore fino ai margini del terreno di gioco con relativa fascia destinata all’accoglienza VIP (rispettivamente nelle tribune). Uno degli obiettivi principali del progetto è rendere l’impianto adatto ad ospitare ulteriori funzioni creando così un distretto urbano di nuova socialità e di alta qualità insediativa e architettonica. Il piano urbanistico attuativo ha previsto, oltre al progetto dello stadio, una nuova piazza urbana al di sotto della quale sono previsti i parcheggi interrati.

Le funzioni presenti all’interno dell’impianto saranno le seguenti:

A. Piano terreno: Ristorante/Bar; Museo; SSC Napoli Store; Sala Accoglienza (Tribuna d’Onore, Giornalisti, Sportivi, etc.); Curve Point – Ristorazione, Bar, Museo Storia dei Tifosi (Rispettivamente nella Curva A e B dello Stadio).

B. Piano Primo: locali destinati agli addetti ai lavori (sala stampa, zona mista per le interviste, locali per i funzionari della sicurezza, infermerie). Tribune; Curve Point – Ristorazione, Bar, Museo Storia dei Tifosi (Rispettivamente nella Curva A e B dello Stadio).

La capienza totale dello stadio sarà di 70.000 spettatori e con una distribuzione suddivisa in tre ordini di gradinate:

PRIMO LIVELLO: 20.000 SPETTATORI

SECONDO LIVELLO: 35.000 SPETTATORI + 12 VIP BOX (6 PER LATO/ TRIBUNE)

TERZO LIVELLO: 15.000 SPETTATORI L’ingresso ai vari livelli dell’impianto avverrà mediante 28 corpi scala ( 8 lato tribune + 6 curve) che permetteranno il deflusso dall’impianto in circa 8 minuti”.

Preferenze privacy