shinystat spazio napoli calcio news Napoli Juventus - i maggiori pericoli per gli azzurri

Napoli – Juventus, ecco i maggiori pericoli per gli azzurri


NAPOLI – JUVENTUS/ In molti si chiedono quanto conterà il big match di domenica sera al San Paolo. I bianconeri distano ben venti punti dagli azzurri che sono terzi e quattordici (forse undici considerando la gara da recuperare contro il Parma) dalla Roma virtualmente seconda, vantaggio siderale quindi che con ogni certezza affiderà il terzo scudetto consecutivo agli uomini di Conte.

Ma quella contro la “vecchia signora” per il Napoli ed i napoletani è la partita delle partite, il match probabilmente più atteso, maggiormente ora che la Juventus è diventata la squadra da battere in assoluto anche perché c’è quel 3-0 dell’andata che grida vendetta, una sconfitta quella della dodicesima giornata di serie A che ridimensionò i sogni di gloria azzurri.

Difficile individuare quale possa essere la chiave di lettura della gara: troppo forte la Juventus e troppo imprevedibile il Napoli, che nelle gare importanti quasi dal sapore europeo ha spesso spolverato grandi prestazioni abituando i propri supporter ad imprese degne delle migliori squadre in circolazione in Europa. L’assenza dell’apache Tevez però peserà eccome nell’economia della gara bianconera, l’argentino e capocannoniere di serie A era in forma smagliante ed avrebbe potuto far male alla difesa azzurra che obtorto collo concede sempre spazi ed occasioni agli avversari. Al suo posto agirà Daniel Osvaldo, non produttivo quanto l’ex citizen ma in grado di inventare giocate davvero al limite della realtà ed in coppia con il leone Llorente, in gol proprio all’andata ed in sospetto fuorigioco.

Occorrerà la massima concentrazione ed attenzione negli inserimenti improvvisi del cileno Arturo Vidal (11 i suoi gol in campionato) ed ovviamente vietato commettere ingenuità al limite di area di rigore evitando falli superficiali perché da lì Andrea Pirlo sa essere fatale, così come nella gara di andata (suo proprio il secondo gol su punizione dal limite). Benitez e la squadra sono avvisati quindi, nessuna ingenuità e con una buona dose di fortuna, che in gare come questa risulta spesso indispensabile, sarà possibile regalare ai tifosi che accorreranno ancora una volta in massa allo stadio, l’ennesima soddisfazione e terminare la stagione nel migliori di modi.