Home » News Calcio Napoli » Non riesce la rimonta alla Expert. Al PalaBarbuto passa Brescia 80-86. Coach Bianchi: "Sconfitta meritata. Mi scuso con pubblico e società"

Non riesce la rimonta alla Expert. Al PalaBarbuto passa Brescia 80-86. Coach Bianchi: “Sconfitta meritata. Mi scuso con pubblico e società”

Saturday night al PalaBarbuto di Napoli. Alle 20:30 la Expert affronta la Centrale del Latte Brescia nell’anticipo del 26° turno di Adecco Gold. In quello che si presentava alla vigilia come un vero e proprio spareggio ai playoff passa la Leonessa Basket con il punteggio di 80-86. Ospiti in controllo per larghi tratti della gara. La reazione d’orgoglio degli azzurri è tardiva e nonostante un Tim Black trascinatore nel finale non riescono nell’impresa della rimonta. Influiscono per Napoli le 22 palle perse nel corso del match e lo scarso impatto in difesa.

LA PARTITA – Coach Bianchi schiera in quintetto iniziale Black, Weaver, Malaventura, Allegretti e David Brkic. Brescia risponde con Fultz, Loschi, Giddens, Slay e Rinaldi. L’inizio è favorevole ai bresciani: Napoli troppo morbida in difesa e Fultz, Rinaldi e Sly fissano il punteggio sul 2-8 per i lombardi. Il miglior realizzatore del campionato, Kyle Weaver, prova a suonare la carica per i suoi facendo centro dalla lunga distanza per il -3 azzurro. Ospiti ispirati fuori dall’arco e le triple di Sly e Giddens chiudono il primo periodo sul 16-20. Bianchi cambia guida in cabina di regia e manda in campo Montano. Il giovane classe 1992 trova la rete dall’arco per il -3 all’inizio del secondo quarto. I padroni di casa, però, non riescono ad imbastire azioni pericolose in attacco. Risulta deludente l’apporto alla partita del pivot Sylvere Bryan, mai perforante sotto le plance.

LEGGI ANCHE:   Ancelotti spiazza tutti: "Dopo il Real, smetto"

E’ ancora Montano il più pericoloso per Napoli: il suo gioco da tre punti sul finire di periodo porta gli azzurri addirittura sul -1.  E’ l’inizio della repentina caduta di Napoli: 11 palle perse e nessun canestro dal campo per un finale di secondo quarto disastroso. Brescia arriva all’intervallo con il massimo vantaggio sul +11 (34-45)Il terzo periodo è ancora favorevole agli ospiti che mantengono un sostanzioso margine: 53-66.

Nell’ultimo quarto sale in cattedra Tim Black che tocca quota 20 punti portando il risultato sul 67-75 con quattro minuti e mezzo alla sirena finale. Brescia va ancora a segno con un ispirato Giddens ma è ancora Black a tenere in vita gli azzurri con una tripla insperata per l’80-81 con ancora 40 secondi da giocare. Napoli manda il bresciano Di Bella in lunetta che fa 2/2. Ma non è ancora finita;Weaver e compagni hanno la palla del clamoroso pareggio. Dopo il time-out chiamato da Bianchi, però, Napoli perde palla e la Leonessa Basket chiude in bellezza con la schiacciata di J.R. Giddens.

IL COACH – Ecco quanto dichiarato dal coach azzurro Massimo Bianchi al termine della gara: “Una partita approcciata malissimo, una brutta difesa. In attacco non muovevamo palla e con una squadra che ha giocato al nostro opposto. Oggi abbiamo fatto la peggior partita da quando sono io il capo allenatore. Mi scuso con il pubblico e con la società. Era la partita in cui mettere in cascina la salvezza e tenere aperta la speranza di rincorsa ai play-off. La squadra non ha approcciato alla partita come doveva e fatico a trovare una risposta a questa domanda. In difesa abbiamo concesso troppo. Loro hanno fatto dodici punti sulle nostre palle perse. Non possiamo giocare a casa nostra, davanti al nostro pubblico con questo atteggiamento. Abbiamo perso in maniera meritata.”

TABELLINO – Expert Napoli Basket – Centrale del Latte Brescia 80-86 (16-20, 34-45, 53-66)

LEGGI ANCHE:   Raspadori in campo per Juventus-Sassuolo? La risposta di Dionisi

Napoli: Malaventura 3, Allegretti, Black 27, Montano 8, Bryan, Izzo ne, Cefarelli 2, Weaver 16, Brkic 15, Ceron 9; All.: Bianchi M.

Brescia: Bushati 5, Slay 17, Procacci ne, Rinaldi 2, Loschi 11, Fultz 14, Di Bella 12, Cuccarolo 14, Giddens 11, Maspero; All: Martelossi A.

 Note – Tiri Liberi: Napoli 16/24 ; Brescia 13/14

Usciti per falli: Tim Black.

Antonio Allard
RIPRODUZIONE RISERVATA