shinystat spazio napoli calcio news Il Porto contro lo Sporting Lisbona senza Maicon e con un occhio al Napoli

Il Porto contro lo Sporting Lisbona senza Maicon e con un occhio al Napoli


Dopo i due successi contro Arouca, in Primeira Liga, e Napoli, nell’andata degli ottavi di Europa League, il nuovo tecnico del Porto, Luis Castro, cerca il tris contro lo Sporting Lisbona, nel big match della 23ª giornata del campionato portoghese. Una nuova vittoria permetterebbe ai rinfrancati dragoni di superare proprio i biancoverdi, recuperando il secondo posto in classifica.

OTTIMISMO. A ventiquattr’ore dal fischio d’inizio, Luis Castro si è mostrato piuttosto ottimista. «Ci aspettiamo uno Sporting molto competitivo, come ha dimostrato nel corso di tutto il torneo», le prime parole dell’allenatore dei dragoni. «Leonardo Jardim sta facendo un grande lavoro. Detto questo, però, devo dire che più che agli avversari pensiamo a noi stessi e siamo convinti di poter ottenere ancora una volta un risultato positivo. E quando dico un risultato positivo parlo solo della vittoria». A motivare ulteriormente i campioni di Portogallo, la possibilità di centrare il sorpasso sullo Sporting, per ritrovarsi davanti solo la capoclassifica Benfica. «La dinamica è nuovamente positiva. Sappiamo che non possiamo sederci sui buoni risultati appena ottenuti e che la partita che arriva è sempre la più importante. Vedo entusiasmo attorno a me e questo mi lascia tranquillo. C’è poi la prospettiva di ritrovare il secondo posto che potrebbe darci una spinta in più. Se saremo capaci di mettere in campo nuovamente la voglia di soffrire e aiutarci tutti reciprocamente potremo proseguire la striscia positiva».

PENSANDO A NAPOLI. Il Porto, ieri sera, è arrivato a Lisbona privo di Maicon, vittima di uno stiramento all’adduttore, che salvo miracoli lo metterà fuori dai giochi anche per il ritorno con il Napoli. Al suo posto, stasera sarà schierato Abdoulaye, che però non può essere utilizzato in Europa, per aver già giocato nel torneo con la maglia del Vitoria Guimarães. In Italia non potrà essere impiegato neppure il terzino Alex Sandro, squalificato. Al San Paolo, così, dovrebbe toccare a Mangala piazzarsi in mezzo alla difesa, sostituito sulla fascia da Reyes. A quanto pare, il ventunenne, stasera, potrebbe partire dall’inizio, in una sorta di prova generale in vista dell’Europa.

FONTE Corriere dello Sport