shinystat spazio napoli calcio news Bigon a Premium: "L'obiettivo è limitare il Porto e segnare. Hamsik scelta tattica, il suo lavoro sarà prezioso. J. Martinez? Siamo felici di Higuain. Su Reina..."

Bigon a Premium: “L’obiettivo è limitare il Porto e segnare. Hamsik scelta tattica, il suo lavoro sarà prezioso. J. Martinez? Siamo felici di Higuain. Su Reina…”


Il direttore sportivo del Napoli, Riccardo Bigon, è intervenuto ai microfoni di Mediaset Premium nel pre-partita di Porto-Napoli. Ecco le sue parole?

“Hamsik titolare per conferirgli fiducia? Credo che sia principalmente una scelta tattica. Il mister ha pensato che Marek potesse dare un grosso contributo con il suo prezioso lavoro in una partita così difficile, dietro la punte con l’intenzione di sfruttare le immense qualità del calciatore che sono indubbie: Hamsik è andato sempre in doppia cifra da centrocampista. E’ uno dei calciatori che cammina meno in Serie A, dati statistici ci hanno mostrato che l’intensità e la corsa di Hamsik sono sopra la norma. Centrocampisti con i suoi numeri ne contiamo 4-5 in tutto  il mondo e non può essere messo in discussione per alcune partite non al top. 

Martinez? In estate ne abbiamo parlato, ma siamo felici di Gonzalo Higuain. E’ un giocatore sicuramente interessante, come molti altri nel Porto. E’ un club che fa del training di alta qualità il suo punto di forza. Società di altissisima fascia, è sempre un piacere parlare con loro, c’è da imparare molto da loro.

Reina? Mi tocca ripetere: Pepe ha espresso più volte che il suo gradimento alla città, alla squadra, alla città è sicuramente massismo. Vorrà dire che quando sarà il momento di prendere decisioni lo possiamo fare con tranquillità sapendo che il calciatore gradisce la destinazione. 

La chiave tattica della partita: Limitare la capacità di palleggiare del porto, e cercare di fargli male con gli inserimento e sicuramente provare a segnare almeno un gol che è fondamentale.

Pareggi con le piccole? Sicuramente, se vediamo i dati negativi della stagione, è un dato da analizzare e migliorare. Per vorrei far notare che questo gruppo con staff tecnico nuovo, 12 calciatori nuovi, già essere a questi livelli è importante. La stagione è assolutamente positiva. La strafa per il futuro è positiva e abbiamo i numeri per fare bene in futuro.

Chi vorrei in finale? Non saprei davvero cosa dire. Viviamo alla giornata e mi sembra poco corretto pensare cosa succederà ai quarti, figuriamoci la finale.”