shinystat spazio napoli calcio news La carica dei fedelissimi: in 500 a sostenere il Napoli in Portogallo

La carica dei fedelissimi: in 500 a sostenere il Napoli in Portogallo


La carica dei cinquecento. Pronti a sostenere Higuain e compagni anche nella tana del Porto, abbigliati di tutto punto per illuminare di azzurro Napoli lo stadio «do Dragao». Sono gli irriducibili, gli innamorati della squadra di Benitez: circa 500 i tifosi attesi domani sera in Portogallo per assistere alla gara di andata degli ottavi di finale di Europa League.
Sono stati, infatti, staccati 432 biglietti, al costo di 25 euro (a cui vanno sommati i diritti di prevendita), commercializzati attraverso il web e il cui voucher è stato sostituito con il titolo valido per l’accesso al settore ospiti dell’«Estadio do Dragao». Oggi, sino alle 18, è l’ultimo giorno utile per convertire voucher in ticket ed è probabile che ci siano altri 30 tagliandi che verranno consegnati. A questi 450 sostenitori vanno aggiunti un paio di decine di supporter che raggiungeranno lo stadio direttamente dal Portogallo: sono infatti annunciati ad Oporto domani sera alcuni rappresentanti del «Napoli Club Lisbona», ci saranno altri partenopei residenti, per motivi di lavoro, in Portogallo e nella vicina Spagna.

In tutto circa 500, alcuni in arrivo nella città lusitana sin da questa sera: i voli di linea Ryanair sono in partenza da Bergamo e da Roma stasera, con il ritorno previsto per venerdì. Alcuni ospiteranno tifosi del Club Napoli Bologna (una delegazione di 8 tesserati), del Club Napoli Padova, di altri club dell’Emilia Romagna, di Roma Azzurra e di Milano. A essi vanno aggiunti i voli charter, ovvero quelli che partiranno direttamente nella mattinata di domani per poi rientrare a mezzanotte, dopo la fine della gara (prevista per le ore 20 locali, le 21 italiane). Oltre 160 tifosi sono in partenza da Napoli con il volo charter organizzato dal tour operator al quale il club si è affidato per la distribuzione di pacchetti viaggio che comprendono biglietto aereo, trasferimenti in autobus e il prezioso tagliando per assistere alla gara.

Alcuni di essi sono gli stessi presenti a Lisbona il 3 ottobre del 2008, quando gli azzurri di Reja capitolarono contro il Benfica: da allora attendono il riscatto in terra lusitana. I 500 cuori azzurri batteranno in uno stadio ultramoderno, «a cinque stelle» secondo i parametri Uefa, nato nel 2003 e con una capienza di 50.431 spettatori, dotato di museo multimediale (la visita guidata costa 10 euro), centro commerciale, negozi con prodotti ufficiali e aree di ristoro e intrattenimento. Per il Napoli è il debutto assoluto, avendo giocato nel vecchio «Das Antas» nel 1974 con Vinicio in panchina.

Fonte: Il Mattino