shinystat spazio napoli calcio news Marzo è il mese del San Paolo! Quattro big match per la svolta definitiva

Marzo è il mese del San Paolo! Quattro big match per la svolta definitiva


La spinta più attesa, quella decisiva, potrebbe darla proprio il San Paolo, sempre prodigo di calore e passione nei confronti dei propri beniamini. Sono già ottocentomila gli spettatori contati finora in questa stagione agonistica, calcolando tutte le competizioni. Quasi quanto l’intera passata stagione. Ed entro fine marzo verrà toccata la soglia del milione di supporters, quelli accorsi ad incoraggiare la formazione di Benitez, coloro che si sono appassionati ai gol di Higuain ed ai numeri di Callejon. Un milione di spettatori, abbonati compresi, in meno di otto mesi. Numeri da record. Ed una media presenze a partita da fare invidia ai più grandi club europei. Ma entro fine marzo, il Napoli, proprio nel suo stadio, si giocherà gran parte della stagione: campionato ed Europa League , avendo già messo al sicuro la finale di Coppa Italia. Ecco che il ruolo del caro, quanto fatiscente San Paolo, si rivela quantomai importante.

Dalla spinta dei propri fan, i partenopei potrebbero trarre ulteriore forza per andare avanti. In campionato, infatti, gli azzurri sfideranno nell’ordine due dirette pretendenti al secondo posto, Roma e Fiorentina, mentre il 30 marzo andrà in scena la grande rivincita: il faccia a faccia con la Juventus. In Europa League, invece, il 20 è in programma la gara di ritorno con il Porto che decreterà chi delle due accederà ai Quarti di Finale. Quattro sfide, una più impegnativa dell’altra. In palio, punti che valgono oro. Quattro gare, che se dovessero andare a buon fine per Higuain e soci, segnerebbero un passo avanti notevole nella corsa verso due traguardi fondamentali: accesso diretto alla Champions League e possibile finale di Europa League. Il vero crocevia della stagione. Uno snodo essenziale per la crescita del progetto.Quattro partite da duecentomila spettatori complessivi garantiti. Difficile, infatti, che il San Paolo scenda al di sotto dei cinquantamila spettatori anche se il match con la Roma non sta andando come nelle aspettative (problemi di trasferimento per la tifoseria ospite). Duecentomila spettatori in un mese, tanti ne conterà il Napoli il 30 marzo. Ed ecco sfiorare la soglia del milione di presenze. Una soglia che servirà ad incoraggiare di più gli azzurri, nonché a spingere De Laurentiis ad investire per la prossima stagione e Benitez a credere con maggiore determinazione nel progetto.

FEBBRAIO OK – Fuorigrotta non è mai venuta meno nelle occasioni importanti. Anzi ha fatto da degna cornice alle imprese degli azzurri. Come accaduto a febbraio quando è andata in onda una sorta di escalation di emozioni che ha portato il Napoli prima a piegare la Roma in Coppa Italia sotto gli occhi di Maradona e poi a sbarazzarsi dello Swansea con un finale thrilling. Ed in entrambe le occasioni, il tifo partenopeo ha recitato la sua parte incoraggiando Higuain e compagni fino ad ottenere due successi pesantissimi. Venendo ripagato anche con giocate spettacolari e ben sei gol. <i>«Giocare in questo stadio trasmette davvero una carica particolare», </i> hanno ammesso i neo acquisti.

MARZO VERITA’ – Ma ora arrivano gli appuntamenti più importanti, quelli che valgano una stagione intera. A marzo, il Napoli chiama a raccolta i propri sostenitori perchè solo unendo le forze si riescono a centrare gli obiettivi prefissi. Ed il secondo posto in classifica, recuperando punti alla Roma, nonché l’accesso ai Quarti di Europa League rappresentano i capisaldi del disegno di Benitez.

Fonte: Corriere dello Sport