Home » Copertina Calcio Napoli » Le pagelle di Livorno-Napoli : sfortunato Reina, Jorginho il migliore

Le pagelle di Livorno-Napoli : sfortunato Reina, Jorginho il migliore

Reina 6 : Sfortunato in occasione dell’autorete, la sagoma di Britos lo intimorisce, non riesce a bloccare in maniera convinta la deviazione di tacco di Mbaye e di spalla spinge il pallone all’interno della sua porta. Per il resto, ordinaria amministrazione del possesso palla ed una gran parata sul destro ravvicinato di Paulinho.

Maggio 5.5 : In fase difensiva inizia bene, lascia poco spazio agli avversari ma, con il passar dei minuti, cala fisicamente e va in difficoltà ad inseguire prima Belfodil e poi Mesbah. Tecnicamente ha dei limiti, i suoi cross dalla trequarti risultano inutili, vengono respinti con facilità dalla retroguardia toscana.

Fernandez 6 : Impreciso in alcuni rilanci, la sua prestazione è comunque sufficiente, mantiene la posizione ed è concentrato negli interventi in anticipo. In area avversaria si rende pericoloso in un paio di circostanze, non riuscendo a trovare la giusta deviazione di testa.

Britos 5.5 : Si scontra con Reina sul gol del pareggio del Livorno, distraendo il portiere azzurro. Sulle palle alte non perde un colpo, dovrebbe essere più convinto quando il Napoli deve iniziare la manovra dalle retrovie.

Ghoulam 6 : Ancora un po’ spaesato in campo, deve migliorare nei tempi di sovrapposizione con l’esterno alto di riferimento. Il ragazzo algerino ha qualità fisiche e tecniche, ma non deve esagerare con le giocate personali.

LEGGI ANCHE:   Napoli su Januzaj: spuntano rumors dalla Spagna sulla trattativa

Inler 6 : Prestazione senza infamia e senza lode per Gokhan, prova a dare ordine alla mediana azzurra ma il suo ritmo è ancora troppo lento. In partite come questa, è necessaria maggior rapidità nel muovere la palla da una fascia all’altra.

Jorginho 7 : Ordinato e tecnico, eccelle per sagacia tattica, sceglie sempre l’opportuna linea di passaggio. Si fa notare anche nei ripiegamenti difensivi. Miglior partita in maglia azzurra per il giovane italo-brasiliano, fino ad ora.

Mertens 6.5 : Cinico dal dischetto, spiazza Bardi e porta il Napoli in vantaggio. La sua rapidità nello stretto è fondamentale per lo sviluppo della manovra offensiva napoletana, una sua conclusione a giro sibila il palo alla sinistra del portiere livornese.

Hamsik 5.5 : L’ingresso in campo deciso e determinato contro lo Swansea aveva fatto ben sperare i tifosi azzurri per la trasferta in terra toscana. Sfiora la rete di testa nella ripresa, ma il passo e la lettura delle situazioni di gioco ancora non sono quelle di un tempo. A pochi minuti dal termine, lascia il campo a Dùvan.

LEGGI ANCHE:   Calendario Serie A: esordio a Ferragosto per il Napoli. Date e orari delle prime cinque giornate!

Dùvan 6 : Prova la zampata vincente nel finale, ma non riesce a deviare in rete il cross potente di Insigne.

Callejon 6 : Manca un po’ di lucidità e si nota in occasione di due contropiedi non sfruttati a dovere. Con l’uscita di Pandev e prima dell’ingresso di Dùvan, diventa “falso nueve”, ruolo che gli permette di rifiatare quando il Napoli si difende. Arriva al tiro in più di un’occasione, ma la mira non è quella dei giorni migliori.

Pandev 5.5 : Nonostante una partita non brillante in un ruolo non propriamente suo, si procura il rigore con astuzia. Da qui in poi migliora, ma il vero Goran è un’altra storia. Al 25′ della ripresa, lascia il posto ad Insigne.

Insigne 6 : Venti minuti per Lorenzo, da una sua giocata sull’out di sinistra, nasce la palla gol per il giovane colombiano Dùvan.

Benitez 6 : Costretto a rinunciare ad Higuain e Raul Albiol, il suo Napoli non riesce ad approfittare del pareggio della Roma, è mancata la velocità e la pazienza tanto desiderata nella conferenza della vigilia. Recuperare il miglior Hamsik è ormai un dogma, considerando l’ottimo inserimento in squadra di Jorginho.

Antonio Errichiello