shinystat spazio napoli calcio news Foto della settimana - Rafael e quel volo prima del crac

Foto della settimana – Rafael e quel volo prima del crac


Una prestazioni di altissimo livello. Questi i commenti del giorno dopo la sfida in Galles in Europa League. Napoli salvato dai suoi due portieri. Prima Rafael, preferito a sorpresa al più titolato Reina dal primo minuto. Quarantacinque minuti da assoluto protagonista quelli dell’estremo difensore del Napoli venuto dal Brasile. Più volte impensierito dalla squadra gallese è riuscito ad alzare la saracinesca della porta scaramanticamente divenuta gialla nelle ultime settimane.

Ma poi, quasi alla fine del primo tempo quel salto e quell’atterraggio sfortunato. Tutto il peso sul ginocchio destro, cha ha un movimento innaturale. Sente dolore subito Rafael, si ferma chiamando i soccorsi. La sua sofferenza è evidente ma contenuta. Prova a giocare infatti, si rialza e continua per i restanti minuti della prima frazione di gioco. Tutti tranquilli quindi, non s’è fatto granché, almeno così sembra.

Reina si alza ed intensifica però il suo riscaldamento. Quando all’uscita del sottopassaggio non c’è il portierino carioca si capisce che il problema è un po’ più grave del previsto. Reina non lo fa ovviamente rimpiangere. Rimane quel pensiero fisso per i tifosi del Napoli.

Vola Rafael tra i pali del Napoli. Arrivato tra il punto interrogativo delle male lingue. Portiere troppo giovane per il nostro campionato, poca esperienza. Qualcuno chiamava in causa anche il recente passato, con l’acquisto di quel Navarro poi tramutatosi in un flop, con il ritorno alla base argentina.

Forza ragazzo brasiliano. Vola ancora una volta tra i pali della porta azzurra, come giovedì, più di prima. Il futuro è tuo, ora sappiamo di cosa sei capace. Rottura del legamento crociato destro, stop tra i quattro ed i sei mesi. Saremo tutti qui ad aspettare per vederti di nuovo volare tra i pali della porta azzurra, a dirigere la difesa azzurra, a deviare in angolo un cross pericoloso. Respingi la sfortuna ora, quando il gioco si fa duro…

(Antonio Picarelli)

Riproduzione Riservata