shinystat spazio napoli calcio news Il fascino ritrovato di una Coppa Italia che nessuno vuole più perdere

Il fascino ritrovato di una Coppa Italia che nessuno vuole più perdere


Centocinquantamila spettatori in tre partite, un’altra notte magica al San Paolo. La sfida con la Roma consentirà al Napoli di tagliare un traguardo importante di presenze, a testimonianza che il fascino della Coppa Italia, soprattutto fra i tifosi azzurri, è ancora intatto. Il sogno è quello di tornare all’Olimpico il 3 maggio prossimo, a poco meno di due anni di distanza dal trionfo del 20 maggio 2012 nella finale vinta contro la Juve con Mazzarri in panchina (2-0, timbri di Cavani e Hamsik). Cinquantamila presenze stasera con la Roma, dopo i 45mila accorsi a Fuorigrotta per il quarto di finale con la Lazio (1-0, Higuain) e gli oltre 43mila per l’ottavo di finale contro l’Atalanta (3-1, doppio Callejon e Insigne): numeri da capogiro, a smentire la tesi che la Coppa Italia non interessa più a nessuno.

IL BOOM. Una tendenza generale, che da quando sono scese in campo le big negli ottavi, ha portato negli stadi di mezza Italia quasi trecentomila spettatori. Il record di presenze è stato registrato all’Olimpico per il big match dei quarti: all’Olimpico per la vittoria della Roma sulla Juve sono stati registrati oltre 56mila spettatori. Uno spettacolo che ha avuto ottimi riscontri anche dal punto di vista televisivo: l’incontro vinto dai giallorossi con una rete di Gervinho lo scorso 21 gennaio fu seguito su Rai 1 da oltre nove milioni di spettatori complessivi, con il 31,20% di share (la gara ha fatto registrare il miglior seguito televisivo delle ultime due edizioni di Coppa Italia). Di poco inferiore il riscontro per la semifinale di andata della settimana scorsa tra Roma e Napoli, che su Rai 1 è stato seguito da più di 7 milioni di spettatori complessivi, facendo registrare il 24,69% di share.

NOTTI MAGICHE. Record che sono destinati a essere battuti stasera, quando il San Paolo si vestirà a festa come nelle migliori occasioni. Uno stadio strapieno come è già capitato tante volte in questa stagione soprattutto nelle notti di Champions, con i tifosi dodicesimo uomo in campo come ha chiesto spesso in questi mesi Benitez. «Stavolta avremo il San Paolo dalla nostra parte», ha detto il tecnico azzurro alla vigilia. In questa sua prima esperienza napoletana c’è stato grande feeling fra lui e la tifoseria, pronta a rispondere ancora una volta presente e a trascinare la squadra per tutti i 90 (o più) minuti. Quasi 45mila spettatori di media nelle partite giocate finora nell’impianto di Fuorigrotta fra campionato, Champions e Coppa Italia, con il record di presenze nella sfida con la Samp (il 6 gennaio oltre 56mila spettatori nella sfida giocata alle 12.30 e vinta 2-0 con doppietta di Mertens) e il record di incasso nella sfida con il Borussia nell’esordio europeo (più di 2,7 milioni nella partita vinta 2-1, gol di Higuain e Insigne). Un’altra notte magica stasera al San Paolo, questa Coppa Italia piace. A tutti.

FONTE Corriere dello Sport