shinystat spazio napoli calcio news De Sanctis, il primo ritorno in patria per il Pirata Morgan

De Sanctis, il primo ritorno in patria per il Pirata Morgan


Un atteso ritorno. La sfida di domani tra Napoli e Roma sarà una partita con grande equilibrio e grandi emozioni. Oltre alla storica rivalità che divide le due squadre, ci saranno molti intrecci paralleli a catturare l’attenzione. Una di questi intrecci ha come protagonista Morgan De Sanctis, il grande ex che torna nella porta che ha difeso per tanti anni. Dal suo approdo nella Capitale, questa sarà la prima visita dell’estremo difensore al San Paolo e tutti si chiedono quale accoglienza ha preparato per lui, il pubblico focoso di Fuorigrotta.

Ribalta a Napoli. La permanenza a Napoli del “Pirata Morgan” è stata segnata da grandi successi e da numerose soddisfazioni. Il portiere ha vissuto i secondi anni d’oro per la squadra partenopea e soprattutto durante la gestione Mazzarri, De Sanctis è ritornato alla ribalta con la maglia azzurra, conquistando anche prestigiose convocazioni in Nazionale. Arrivato nel 2009, dopo un prestito al Galatasaray, l’estremo difensore ha sempre dimostrato di essere legato alla maglia del Napoli. Anche se ci sono stati errori sporadici – costati punti – De Sanctis ha rappresentato in linea di massima una sicurezza per il gruppo e per questo il suo addio a giugno ha lasciato perplessi.

L’addio. Dopo 175 presenze, in estate Morgan decide di andare via, perchè non sente più suo l’ambiente campano. Acquista una pagina del “Corriere dello Sport” per salutare i suoi ex tifosi e poi si accasa alla Roma. Con i giallorossi di Garcia diventa subito uno dei capisaldi ed ora si prepara ad affrontare la sua sfida. Adesso per l’effetto San Paolo, De Sanctis è pronto a tutto, considerando anche il furioso urlo su Maggio nella gara d’andata.

Accoglienza scontata.I fischi non sarebbero giusti perché in quattro anni il sottoscritto, e tutto il gruppo guidato da mister Mazzarri, ha ottenuto risultati eccezionali. Non credo, personalmente, di meritare i fischi del San Paolo” : queste sono le parole dette dal giocatore la scorsa domenica a Sky Calcio Show. Anche se in molti dicono che dominerà l’indifferenza mercoledì, la sensazione è che sarà contestazione da parte del pubblico partenopeo. Soprattutto i tifosi più “accesi” non si faranno pregare dal coprire di fischi il loro ex portiere, reo di aver tradito con i colori giallorossi. Dopo il ritorno di Mazzarri, l’ambiente azzurro di prepara ad accogliere un altro suo storico ex. La presenza del San Paolo,come sempre, potrà seriamente influenzare la partita e la qualificazione…