shinystat spazio napoli calcio news Il mercato non si ferma mai. Ecco gli obiettivi del Napoli che verrà

Il mercato non si ferma mai. Ecco gli obiettivi del Napoli che verrà


Secondo quanto riportato da Goal.com, il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis è intenzionato a scendere in campo in prima persona per rafforzare la rosa a disposizione del tecnico Rafa Benitez. Quattro top player ballano sul tavolo, due per la difesa, altrettanti per il centrocampo. 

ALEX – Il Napoli sta sondando, per la retroguardia, un centrale ed un esterno, di grande esperienza internazionale. Il difensore da piazzare accanto a Raul Albiol potrebbe essere Alex, il 31enne baluardo brasiliano della retroguardia del Paris Saint-Germain. Alex, che non è in possesso del passaporto comunitario, ha il contratto in scadenza nel 2015, ad una cifra altissima, attorno ai 4 milioni di euro.  Finora, il suo manager, Giuliano Bertolucci, ha trovato le porte chiuse per il rinnovo, lo stesso calciatore è arrivato a dire, poco più di 24 ore fa, il più classico: “A fine stagione valuteremo la scelta migliore da fare per il mio futuro”. Parole che sanno di addio: in particolare se si pensa che dalle parti della Tour Eiffel considerano il suo connazionale Marquinhos ormai pronto al grande salto e stanno già trattando difensori di altissimo profilo internazionale.

Il Napoli, assieme al Milan, non ha perso tempo a tessere i primi contatti. Gli azzurri sono anche avvantaggiati dagli ottimi rapporti che intercorrono tra lo sceicco Nasser Al Khelaifi, proprietario del Psg, e lo stesso De Laurentiis, corroborati dopo gli affari Lavezzi e Cavani. La strategia del Napoli è quella di ottenere un forte sconto sul prezzo del cartellino (attorno ai 2/3 milioni di euro) per poi spalmare l’ingaggio di Alex, ma a cifre consistenti, che restano nell’orbita dei 3 milioni di euro a stagione.

SAGNA – il Napoli sta seguendo da diversi mesi l’esterno destro dell’Arsenal che compirà 31 anni il prossimo 14 febbraio e non rinnoverà con i Gunners. Con le sue 36 presenze in Champions e la duttilità tattica che gli consente di essere anche centrale di difesa, Sagna è ritenuto perfetto dallo staff tecnico per colmare anche quelle lacune in termini di esperienza palesate nella recente partecipazione alla massima competizione continentale europea.

MASCHERANO – Per la mediana, il nome principale resta sempre quello di Javier Mascherano. Rafa Benitez sta portando avanti personalmente la trattativa, i suoi contatti con l’argentino del Barcellona (ma, con passaporto italiano) sono costanti e dopo il Mondiale ci sarà la svolta: soprattutto se in casa catalana arriverà la rivoluzione che porterà un grandissimo difensore (si continua a parlare di Hummels del Dortmund) e gli spazi per il 93 volte nazionale albiceleste si ridurranno sensibilmente.  Mascherano è tentato dal tornare nel suo ruolo originario, quello di interditore davanti la difesa, svestendo i panni del centrale. L’ostacolo resta quello del prezzo del cartellino: il Barcellona, in caso di perfomance importanti di Mascherano nella kermesse brasiliana, non si schioderà dalla cifra di 20 milioni: tanti, forse troppi per chi compirà 30 anni il prossimo 8 giugno.

GONALONS – In parallelo, il Napoli non smette di lavorare per Maxime Gonalons: le cifre dell’accordo sul tavolo sono quello concordate nelle scorse settimane, prima che il presidente del Lione, Jean Michel Aulas, non facesse saltare tutto con il più classico colpo di teatro. Le diplomazie sono rimaste al lavoro: il manager di Gonalons, Frederic Guerra, ha continuato a tenere i rapporti sia con De Laurentiis sia con Aulas per evitare che il rapporto si deteriorasse definitivamente. Fabrizio Ferrari, l’intermediario della trattativa, ha tessuto con Bigon una tela a doppio filo col calciatore, che ha accettato di trascorrere gli ultimi sei mesi al Lione prima di sbarcare in Italia, convinto come è, di voler indossare la maglia azzurra.