shinystat spazio napoli calcio news Napoli, il Milan non è mai da sottovalutare...

Napoli, il Milan non è mai da sottovalutare…


Una partita non scontata. A veder la classifica del campionato e le prestazioni da settembre ad oggi, la partita tra Napoli e Milan di sabato sera dovrebbe avere un pronostico blindato. Gli azzurri si sono dimostrati molto più evoluti sotto il punto di vista del gioco rispetto ai rossoneri, nell’arco di questa stagione. Sarebbe da sciocchi però, per la squadra di Benitez, sottovalutare l’avversario, perchè dall’esonero di Allegri all’arrivo di Seedorf, sono cambiate parecchie cose tra le fila rossonere. Anche i precedenti dicono che bisogna fare attenzione al “Diavolo“: lo scorso anno furono due pareggi a fermare la corsa di Mazzarri verso il vertice, e nel girone di andata i partenopei hanno sbancato San Siro in un match molto equilibrato.

Punto debole. Il punto debole del Milan è ovviamente il pacchetto arretrato. Sia con Allegri sia ora con l’olandese, i rossoneri mostrano evidenti segnali di pantano in una difesa, tra le più battute di tutta la Serie A. Il duo centrale dovrebbe essere comporto da Mexes e Rami, una coppia che potrebbe soffrire molto le incursioni e le verticalizzazioni del Napoli. Anche la copertura sulle fasce potrebbe punire Seedorf, perchè Abate e De Sciglio sono bravi nell’impostazione ma soffrono troppo la velocità in copertura: i due esterni del 4-2-3-1 di Benitez – probabilmente Callejon e Mertens – potrebbero avere la strada spianata per affondare i loro colpi.

Punto d’attacco. Da monitorare invece è la situazione opposta, quando sarà il Milan ad attaccare ed il Napoli a difendersi. Anche ieri sera i centrali azzurri non sono sembrati in gran forma e nel primo gol di Gervigho, la linea di Albiol e Fernandez era completamente immobile sull’inserimento dell’ivoriano. Un errore simile sarebbe grave anche sabato, perchè per la prima volta i partenopei incontreranno una squadra italiana “schierata a specchio“. Saranno da tenere a bada soprattutto Honda e Kakà, in modo da non far arrivare il pallone a Mario Balotelli, che non si sa mai in che versione è…

Una via. Per il Napoli sarà comunque un test da superare, anche in vista dell’imminente ritorno di coppa Italia contro la Roma. Battere il Milan significherebbe uscire da questa “minicrisi” di risultati e uscire allo scoperto in un mese troppo fondamentale della stagione. Un passo falso, invece, comprometterebbe ancor di più la situazione ed agiterebbe la tifoseria, molto seccata dagli ultimi stop. C’è solo una via per Benitez, una via che tiene conto di poche tattiche e poche analisi: la vittoria.