shinystat spazio napoli calcio news Il Napoli alla ricerca di attenzione e precisione nel reparto più arretrato

Il Napoli alla ricerca di attenzione e precisione nel reparto più arretrato


Il più contento del risultato di ieri è il cassiere del Napoli. Si preannuncia già il tutto esaurito al ‘San Paolo’ per il ritorno della semifinale di Coppa Italia contro la Roma, ma intanto Benitez deve pensare alla sfida di campionato contro il Milan ed a quelle che seguiranno.

Ciclo di ferro. Il ciclo di ferro è appena iniziato e nelle prossime due settimane il Napoli si gioca tanto, forse tutto. Rintuzzare l’assalto della Fiorentina in campionato è fondamentale. Ecco perché sabato sera contro la squadra di Seedorf sarà necessario non ripetere gli errori difensivi che sono costati sei reti al passivo nelle ultime due gare. E’ su questo aspetto che da oggi si concentrerà il lavoro del tecnico spagnolo, che ieri sera ha ritrovato Behrami ed ha perso Réveillère (risentimento ad un flessore).

Svolta difensiva. Bisognerà dosare le energie perché gli impegni si susseguiranno e se quello di mercoledì prossimo con la Roma è da dentro o fuori, sono parimenti importanti le sfide in casa di Sassuolo e Swansea (andata dei sedicesimi di Europa League). Dei nuovi acquisti manca all’appello il solo Henrique, che sta rientrando dal Brasile dopo aver risolto alcune questioni burocratiche. Potrà dare una mano al reparto arretrato: dieci gol subiti nelle ultime sei partite (la porta azzurra è rimasta inviolata soltanto con la Lazio in Coppa Italia). Ghoulam ha ben impressionato sui calci piazzati, ma è troppo presto per esprimere giudizi mentre Jorginho ha accusato un po’ la superiorità a centrocampo della Roma. Insomma, come al solito è davanti che il Napoli può fare la differenza: ieri è stato Mertens a dare una svolta alla partita, ma anche Higuain, Callejon ed Insigne si sono dannati l’anima. Hamsik sembra in ritardo di condizione. “Ha bisogno di giocare”, ha spiegato Benitez. Adesso bisogna capire in quale posizione, da trequartista sta facendo davvero tanta, troppa, fatica.

FONTE Gianluca Monti per la Gazzetta dello Sport