shinystat spazio napoli calcio news RILEGGI IL LIVE, Rafa Benitez: "Stiamo crescendo e maturando, attenzione massima contro l'Atalanta. E' il Napoli della gente, non solo di Benitez"

RILEGGI IL LIVE, Rafa Benitez: “Stiamo crescendo e maturando, attenzione massima contro l’Atalanta. E’ il Napoli della gente, non solo di Benitez”


L’allenatore del Napoli Rafa Benitez non ha svolto la consueta conferenza stampa alla vigilia del match di Coppa Italia di domani contro l’Atalanta ma ha concesso un’intervista in esclusiva a Kiss Kiss Napoli Radio ufficiale azzurra. Ecco quanto evidenziato da SpazioNapoli: “Stiamo lavorando tanto, ancor più nell’ultimo periodo. Vincere a Verona non era facile, i ragazzi hanno dimostrato personalità, carattere e qualità e questo può fare la differenza fino alla fine”.

COPPA ITALIA. “Gara importantissima come tutte, queste partite sono le più difficili perché si danno per scontate tante cose. Ho detto oggi ai miei ragazzi di stare attenti, abbiamo visto ieri cos’è successo in Inter-Chievo. Dobbiamo essere concentrati, con l’aiuto dei tifosi e di tutti. Vogliamo vincere e per noi anche la Coppa è un obiettivo importante, sia per la nostra crescita che per i tifosi”.

TURN OVER. “Lo chiamerei più gestione della rosa. Abbiamo tanta qualità in squadra e chiunque scenderà in campo lo farà dando il massimo. Sicuramente farò delle scelte particolari, mantenendo però sempre lo stesso equilibrio in campo”.

HAMSIK E REINA. “Lo slovacco sta bene ma abbiamo terrore di una sua ricaduta quindi prima di schierarlo ci pensiamo bene. Probabile che domani giocherà, lui fa sempre la differenza quando scende in campo ed i tifosi lo attendono a braccia aperte. Anche Reina è tornato in gruppo anche se Rafael sta giocando benissimo e ci dà tante sicurezze”.

BEHRAMI. “Ho parlato con lui poco fa, lui è ottimista e la strada è quella giusta. Farà dieci giorni di terapie, metterà un plantare e presto tornerà tra noi”.

ZUNIGA. “Sta migliorando sempre di più, è fondamentale per la nostra squadra”.

MESTO. “Abbiamo un problema con lui. Lavora e recupera con molta velocità e per questo dobbiamo stare attenti a non bruciare i tempi”.

LE AVVERSARIE. “I ritmi sono davvero alti, dobbiamo gestire al meglio le energie e la rosa, ci sono tantissime gare da disputare in tante competizioni e per questo dobbiamo avere una rosa ampia, di qualità e con tanti giocatori a disposizione quando chiamati in causa per approfittare di un possibile passo falso di Juve e Roma. Possiamo vincere ma non dobbiamo avere fretta. Non ho paura di dire che siamo preparati per dare tutto e raggiungere alti livelli ma dobbiamo crescere e poi vediamo dove arrivare, sia ora che in futuro”.

MERCATO. “La rosa adesso è giovane ma ha esperienza, deve crescere e migliorare. Non parliamo di nomi ma sappiamo di dover fare qualcosa per costruire anche in ottica futura. Tutto lo staff sta lavorando bene ed incessantemente, il mercato di gennaio è difficile ma lavoriamo fino alla fine”.

JORGINHO. “Lo seguiamo da tempo, la gara di Verona è stata solo una conferma. Ripeto, Bigon ed il suo staff stanno lavorando perfettamente sin da giugno e credo che quest’anno il mercato già è stato fantastico”.

I GIOVANI TALENTI. “Ho sempre detto che se possiamo trovare dei giovani italiani da inserire in rosa sarebbe meglio, poiché conoscono già bene la serie A e le varie piazze. Ma è difficile, serve un giocatore che abbia le giuste motivazioni per arrivare a Napoli e vincere. Ci proveremo fino alla fine, altrimenti ci penseremo a giugno”.

BILANCIO NAPOLI. “Questo non è il Napoli di Benitez ma è il Napoli della città, dei tifosi, dello staff e di tutti quelli che lavorano per ottenere il massimo. Io sono solo l’allenatore e do il massimo per toglierci qualche bella soddisfazione, che sia ora o in un futuro non troppo lontano”.