shinystat spazio napoli calcio news La crescita del Napoli formato Benitez: +13 rispetto a Mazzarri. E la seconda parte della stagione è tutta da giocare

La crescita del Napoli formato Benitez: +13 rispetto a Mazzarri. E la seconda parte della stagione è tutta da giocare


Chi cambia la via vecchia per la via nuova non sa a cosa va incontro. Eppure è sempre bene sperimentare. Il Napoli formato Benitez ha la bellezza di 13 punti in più in classifica nel solo girone d’andata, rispetto a quello del generale Mazzarri del primo ritorno in Champions (29 punti, contro i 42 di oggi).

In due anni, dunque, le partenze di idoli come Cavani e Lavezzi, alla fine dei conti, non hanno fatto poi così male. Il cammino di crescita sembra spianato. E la vittoria contro il Verona di ieri è solo l’ultima delle conferme.

Benitez è riuscito a dare un’impronta europea alla sua squadra: ed è proprio la crescita in Europa ad essere il punto di forza del cammino degli azzurri. Sembra paradossale dirlo, eppure il Napoli che è uscito contro il Chelsea agli ottavi è diverso da quello buttato fuori da un girone assurdo e incredibile. Diciamocelo: siamo cresciuti sul piano caratteriale. La squadra ha più coscienza di sé, delle sue capacità e dei suoi limiti.

Mister Benitez, insomma, seppur non abbia la rosa dei suoi sogni, è riuscito a gestire una squadra che nella seconda parte di stagione ha ancora margini di crescita. Il turnover, l’arma segreta del tecnico spagnolo, sembra dare i suoi frutti. E con il ritorno di Hamsik, e qualche buon acquisto sul mercato, il divertimento è assicurato. Crescere, crescere, crescere: è questo l’obiettivo del mister, unito a quello del presidente. Perché il cammino è lungo, ma noi ci siamo.

Raffaele Nappi