shinystat spazio napoli calcio news Napoli-Jorginho, in arrivo dinamismo e tecnica per il centrocampo azzurro?

Napoli-Jorginho, in arrivo dinamismo e tecnica per il centrocampo azzurro?


Verona – Napoli oggi potrebbe essersi giocata non solo in campo.

Numerose, infatti, nelle ultime ore le notizie che vedrebbero  Jorginho sempre più vicino al Napoli. Non a caso, voci di corridoio preannunciano un incontro in serata fra Bigon e Sogliano, direttore sportivo del Hellas, per discutere le cifre del passaggio al Napoli del calciatore, che la società azzurra vorrebbe in comproprietà per non più di sei milioni di euro.

In attesa di conferme di quelle che per il momento si preannunciano solo come voci, quanto visto in campo rassicura gli estimatori del giocatore.

L’ottima prestazione della compagine veronese, infatti, è passata anche fra i piedi del calciatore italo brasiliano, sempre più perno fondamentale del centrocampo dell’Hellas. Centrocampista a trecentosessanta gradi capace di ricoprire tutti i ruoli, anche contro gli azzurri, Jorginho ha disputato una buona gara, pur non brillando. Ottimo l’inizio del calciatore dai cui partono gran parte delle azioni che nei primi venti minuti di partita mettono in difficoltà il Napoli. Il giocatore si è messo in evidenza, mostrando tutta l’intelligenza calcistica che a soli ventidue anni lo contraddistingue. E’ proprio lui in alcuni sprazzi di gara a mettere in difficoltà il centrocampo e il reparto difensivo napoletano. Tuttavia, con lo scorrere del cronometro e, al crescere del Napoli, Jorginho si è poco a poco spento mettendo in evidenza una mancanza di esperienza che potrebbe velocemente acquisire in una piazza quale Napoli. Non è quindi una sola prestazione ad influenzare l’occhio vigile di Bigon e del Napoli che sembra abbia accelerato le pratiche per portare Jorginho in azzurro.

L’arrivo del calciatore risolverebbe non pochi problemi a mister Benitez che con l’infortunio di Behrami, di cui non si conosce per il momento la durata, e la condizione non ancora ottimale di Hamsik, si ritrova a dover gestire un centrocampo decimato.

Dopo aver duramente lavorato sul reparto difensivo, che sembra sulla buona strada per il ritrovo di un proprio equilibrio, l’unico punto vulnerabile del Napoli di Benitez sembra essere il centrocampo. Con un Inler fuori forma e poco preciso nei passaggi decisivi è toccato farsi carico del reparto azzurro a Dzemaili, il quale pur disponendo di un ottimo fiuto per il goal e di un’ottima corsa non ha la tecnica e la personalità per gestire da solo un centrocampo di una squadra di alta classifica come il Napoli.

Farebbe molto comodo la tecnica e soprattutto il dinamismo del calciatore naturalizzato italiano che partita dopo partita mostra ampi margini di miglioramento. Spetta quindi a Bigon, in serata, giocare quest’ultima partita nel dì di Verona, per strappare alla squadra di Mandorlini un calciatore osservato e ambito da gran parte dei club di serie A.