shinystat spazio napoli calcio news L'editoriale di Alessia Bartiromo: "Un occhio alla Juve e l'altro alla Roma, alla ricerca della continuità"

L’editoriale di Alessia Bartiromo: “Un occhio alla Juve e l’altro alla Roma, alla ricerca della continuità”


La Befana ha portato solo entusiasmo e soddisfazione nella calza del Napoli, consegnata direttamente al ‘San Paolo’ lunedì mattina, davanti a più di 55.000 tifosi in delirio grazie alle prodezze della propria squadra del cuore. Solo carbone invece per la Sampdoria che ha incassato il primo ko della gestione Mihajlovic ed un conto aperto con i legni della porta difesa da Rafael che hanno salvato in due occasioni il risultato a favore degli azzurri. Albiol e compagni tornano quindi alla vittoria accorciando in classifica sulla Roma adesso distante solo due punti, sfruttando al meglio la sconfitta dei giallorossi nel big match contro l’inarrestabile capolista Juventus. Il lavoro degli azzurri sta continuando a dare i frutti sperati, il campionato è ancora lungo e (quasi) tutto è possibile ma, per la definitiva crescita ed il salto di qualità, è necessario puntare alla continuità, collezionando sin da subito un buon filotto di vittorie consecutive.

E’ questo il segreto proprio delle due dirette avversarie Juventus e Roma, che stanno davvero sorprendendo in quest’annata giunta a metà grazie a dei ritmi serrati che non permette alle inseguitrici di avvicinarsi troppo. Llorente e compagni nello specifico, sono reduci da ben dieci vittorie consecutive in campionato, la squadra di Garcia invece è rimasta imbattuta per 17 gare, cedendo solo ai bianconeri. Numeri da record, gli stessi che le posizionano nei piani più alti della graduatoria che vede il Napoli inseguire in grande stile nonostante gli alti e bassi, più reti incassate ed un andamento che sarebbe potuto essere ugualmente perfetto. Il ko contro il Parma, i pari contro Udinese, Cagliari e Sassuolo così come i passi falsi nei big match contro Roma e Juventus avrebbero potuto regalare al club di De Laurentiis una classifica ancor più similare a quella delle avversarie ma ogni gara è una storia a sé ed è impensabile non sbagliare mai.

Per avere un approccio perfetto ad ogni gara però, bisogna continuare a lavorare tanto ed il Napoli lo sta facendo nel migliore dei modi grazie ad un allenatore esperto e preparato come Benitez ed ad una rosa tecnica, umile e motivata come quella a sua disposizione. L’obiettivo resta non perdere più terreno e, calendario alla mano, si può centrare un buon filotto sfruttando le prossime gare contro Verona, Bologna, Chievo ed Atalanta. Avversarie sicuramente non semplici ma più che alla portata di Mertens e soci che dovranno confermarsi grandi e convincere anche contro squadre di medio bassa classifica. Poi ci sarà il big match contro il Milan al “San Paolo”, senza dimenticare la Coppa Italia della prossima settimana e l’Europa League a febbraio. Insomma, alla ricerca della continuità, rubando i segreti che stanno facendo grandi Juventus e Roma. Anche il Napoli grande già lo è ma adesso è arrivato il momento di restare ben impresso nella storia.

RIPRODUZIONE RISERVATA