shinystat spazio napoli calcio news Napoli, tutto uguale all’inseguimento 2013. Ma occhio al flop-bis

Napoli, tutto uguale all’inseguimento 2013. Ma occhio al flop-bis


In cinquantamila hanno già prenotato un posto per domani al San Paolo. Si gioca ad ora di pranzo ed i tifosi azzurri sperano di banchettare. Del resto, avranno l’acquolina in bocca a prescindere da quale sarà stasera il risultato di Juventus-Roma. Con un successo sulla Sampdoria, il Napoli guadagnerà punti su una delle due rivali o, in caso di pareggio a Torino, su entrambe.

Un anno dopo L’occasione quindi è ghiotta, anche se gli azzurri si troveranno di fronte un’avversaria in salute e che richiama alla mente un precedente poco incoraggiante relativo alla passata stagione. Era il mese di febbraio e anche allora Roma-Juventus fu giocata in anticipo rispetto a Napoli-Sampdoria. Totti fece esplodere l’Olimpico consegnando alla squadra di Walter Mazzarri la possibilità di accorciare sensibilmente le distanze dai bianconeri primi in classifica. Il Napoli poteva mettersi a sole due lunghezze dalla capolista, ma i doriani opposero una strenua resistenza e strapparono un meritato 0-0. Sul palo colpito da Hamsik si infransero in pratica le speranze scudetto del Napoli.

Niente passi falsi Domani lo slovacco tornerà a disposizione di Rafa Benitez (non dovrebbe, però, partire titolare ndr ), che dopo il pareggio con il Cagliari vuole una chiara inversione di rotta. Certo, difficilmente oggi in conferenza stampa svelerà per chi farà il tifo tra Juventus e Roma, ma è ovvio che in questo momento l’obiettivo più alla portata appare il secondo posto e di conseguenza, nonostante da queste parti sia considerato un sacrilegio, stasera le simpatie dell’ambiente azzurro saranno per Tevez e compagni. Poi, però, bisognerà fare bottino pieno contro la squadra di Mihajlovic, ancora imbattuto da quando siede sulla panchina della Sampdoria. Il Napoli non può fallire l’ennesima gara casalinga dopo aver rimediato la miseria di due punti in tre gare contro Sassuolo, Parma ed Udinese. Benitez non ammetterà ulteriori cali di concentrazione, specie ora che la Champions League è sfumata e ci sono sette turni di campionato da giocare prima dei sedicesimi di Europa League, il 20 febbraio contro lo Swansea.

Calendario favorevole Il Napoli deve accelerare in campionato approfittando proprio dell’assenza di impegni internazionali. E’ atteso nell’ordine da Sampdoria, Verona, Bologna, Chievo, Atalanta, Milan e Sassuolo. In pratica, se ancora gli azzurri vogliono coltivare il sogno scudetto è arrivato il momento di ripetere il filotto di successi di inizio stagione. In attesa dei rinforzi dal mercato, però, Benitez deve fare i conti con l’emergenza perché domani gli mancheranno elementi fondamentali nel suo scacchiere tattico. Reina ha dato forfait per un problema ai flessori e sarà sostituito da Rafael, Behrami si è fermato per un infortunio al piede mentre Zuniga si spera possa tornare a disposizione in Coppa Italia. Di conseguenza, contro la Sampdoria sarà dura. I cinquantamila del San Paolo, però, non accetteranno carbone nella loro calza.

Fonte: Gazzetta dello Sport