shinystat spazio napoli calcio news Napoli-Sampdoria, l'amarezza di un passato recente

Napoli-Sampdoria, l’amarezza di un passato recente


A distanza di quasi un anno al San Paolo torna la Sampdoria. Nella scorsa stagione la posta in palio di quella partita per gli azzurri era molto alta.

Vincere quella gara significava portarsi a meno due dalla capolista Juventus, che era stata sconfitta dalla Roma per 1-0 e che avrebbe affrontato nella giornata successiva il Siena prima di giungere con qualche preoccupazione in più al San Paolo nella sfida scudetto contro gli azzurri, i quali avrebbero potuto scavalcare i bianconeri se fossero riusciti a mantenere il loro incessante ritmo.

Ovviamente non fu così: il Napoli steccò la partita contro i blucerchiati, sulla cui panchina fu chiamato in causa Fedele Limone per sostituire lo squalificato Delio Rossi. L’allenatore in seconda della Sampdoria riuscì a chiudere tutti gli spazi agli undici di Mazzarri, che non ebbero nessuna possibilità di trovare la via della vittoria. Anche se per un attimo quel sogno di avvicinarsi ancora di più alla capolista sfiorò la realtà, quando un tiro – abbastanza lento – di Hamsik venne sputato dal palo. Quel sogno si trasformò nel giro di pochi istanti in un incubo e il pareggio per 0-0 fu la concreta rappresentazione di quel brutto sogno.

Il risultato di quella triste e sfortunata partita segnò il morale degli azzurri, che neanche a Udine riuscirono a tirare fuori gli artigli, non andando oltre uno sterile 0-0 contro l’Udinese. Di questo ne approfittò la cinica Juventus, che conquistò i tre punti contro il Siena (3-0), portandosi con sei punti in più sul Napoli, a pochi giorni da una ormai insensata sfida scudetto. Gli azzurri erano praticamente svuotati di ogni forza mentale per affrontare i bianconeri, che si portarono facilmente il punto a casa e che azionarono il pilota automatico per la vittoria del trofeo.

In questa stagione, invece, la partita sembra aver cambiato diversi aspetti, come gli allenatori e i giocatori delle due squadre, il momento positivo dei blucerchiati, ma la delicatezza della sfida e la posta in palio sembrano essere rimaste più o meno le stesse: vincere per non perdere ulteriori punti, in vista anche di un passo falso che Juventus e Roma potrebbero commettere nella prossima giornata di campionato.