shinystat spazio napoli calcio news Marsiglia ai raggi X: momento difficile per l'OM, ma Baup predica ottimismo

Marsiglia ai raggi X: momento difficile per l’OM, ma Baup predica ottimismo


marsiglia

Il Marsiglia, dopo un discreto inizio di stagione, sta vivendo un momento molto difficile. La squadra allenata da Elie Baup, ha perso le ultime tre gare ufficiali, e dopo 10 giornate di campionato, è scivolato al quinto posto in classifica lontano dalla coppia milionaria Psg e Monaco. Contro il Nizza ha perso la sua prima gara in trasferta, ed è ancora a zero punti nel girone di Champions League, sconfitto al Velodrome dall’Arsenal 1- 2, e successivamente in trasferta dal Borussia Dortmund 3-0. Eppure il tecnico francese Baup sembra essere ottimista: «Non ho nulla da rimproverare alla squadra. Contro il Nizza abbiamo giocato bene, ma ci è mancato realismo. Bisogna essere più efficaci, ed in questo momento facciamo fatica a segnare. Bisogna giocare con maggiore determinazione, e la partita contro il Napoli capita a proposito». Baup è alla guida dell’Olympique Marsiglia dal 2011. La sua migliore parentesi professionale l’ha vissuta con il Bordeaux, vincendo uno scudetto nella stagione 1998-99, ed una Coppa di Lega nel 2002. In panchina non rinuncia mai al suo cappellino.

Anche il portiere Mandanda, uno dei punti di forza del Marsiglia e della nazionale francese, predica ottimismo: «Stiamo attraversando un momento difficile, ma non dobbiamo perdere la calma, restando uniti. La stagione è ancora lunga». Gioca nel Marsiglia dal 2008, ed ha vinto uno scudetto, 3 Coppe di Lega, e 2 Supercoppe francesi. È stato eletto miglior portiere della Ligue 1 negli anni 2008 e 2011. Valide comunque le alternative in porta con il giovane Samba, e l’esperto Gennaro Bracigliano, di chiare origini campane con il padre nato a Mercato San Severino in provincia di Salerno. La difesa è schierata come sempre a quattro. La corsia destra è affidata al titolarissimo ed esperto nazionale francese Fanni. La coppia di centrali, è composta dal nazionale camerunense N’Koulou, a lungo inseguito dal Napoli, e dall’esperto Diawara, rientrato in squadra dopo un infortunio muscolare. Difficile l’impiego del brasiliano Lucas Mendes che, nell’anticipo di Ligue 1 con il Nizza, ha rimediato una distorsione alla caviglia. A sinistra, appare certo l’impiego del terzino titolare Morel, con il giovane Mendy valida alternativa.

Il centrocampo in questo momento rappresenta uno dei punti deboli del Marsiglia. Baup si sta affidando al giovane campione del mondo under 20 della Francia Imbula, acquistato dal Guingamp per oltre sette milioni di euro, ed a Romao, centrale della nazionale del Togo. Anche se è stato accantonato, l’utilizzo dell’esperto centrale Cheyrou potrebbe risultare determinante. L’altro giovane promettente Lamina rappresenta un affidabile sostituto. Il peso dell’attacco, dopo un lungo infortunio, è tornato a ricadere tutto sulle spalle del nazionale francese Gignac, unica punta centrale con il giovane nazionale ghanese Jordan Ayew, ottima alternativa. Dietro Gignac viene schierato il tridente composto dal neo acquisto del Marsiglia Payet, già 3 gol realizzati in Ligue 1, assente contro il Nizza in campionato perché squalificato, dal centrocampista offensivo Valbuena, giudicato a ragione il giocatore tecnicamente più valido del Marsiglia, e dall’altro nazionale ghanese Andrè Ayew. Completano il reparto offensivo l’attaccante della nazionale tunisina Khalifa, ed il promettente campione del mondo under 20 francese Thauvin prelevato dal Lilla per 15 milioni di euro. Insomma una squadra di tutto rispetto che cerca il riscatto in Champions League dopo due sconfitte consecutive con l’Arsenal e il Borussia Dortmund.

FONTE: Il Mattino