shinystat spazio napoli calcio news Duemila napoletani in trasferta: ecco come i tifosi azzurri arriveranno a Marsiglia

Duemila napoletani in trasferta: ecco come i tifosi azzurri arriveranno a Marsiglia


stade-velodrome-0

E mica si resta a casa! Il viaggio infinito comincia sin da stamani: si parte, eccome, in duemila, scaglionati, chi in autobus e chi in macchina, chi in aereo (pochi) e chi arrivando dalla Svizzera, chi muovendosi da Siviglia e chi (più facilmente) da Parigi: ma è da Napoli che nasce l’onda azzurra e punta dritto su Marsiglia, perché ci sono partite a cui è impossibile rinunciare e questa rientra nella categoria. E‘ un’altra migrazione di massa, una nuova “carica” che arriva dagli spalti: è una sfida da Champions e non c’è verso di farne a meno.

Già tutto pronto da un bel po’, da quando sono stati messi in vendita i biglietti per la trasferta di domani (due settimane fa): duemilaquattrocento tagliando a disposizione, con una resa minima, di quattrocento, e il resto acquistato rapidamente, dopo aver verificato le difficoltà di volare (direttamente) su Marsiglia. Dunque: c‘è chi ha scelto lo scalo a Roma e chi invece, non avendo trovato posto, ha optato su Torino.

Ma la gran parte si metterà in viaggio in pullman (una decina), con appuntamento fissato al San Paolo e poi un percorso che prevede non meno di dodici ore di trasferimento: le ragioni del cuore non conoscono frontiere, né fatica. E Marsiglia diventa la nuova tappa di una tifoseria che si muove sistematicamente in massa e che pure stavolta riuscirà ad esserci, numericamente. Ma la Champions è aggregante e stavolta, per superare gli inevitabili problemi organizzativi, è persino già partita l’organizzazione dei charter per la prossima trasferta, quella di Dortmund di fine novembre.

C’è un club Napoli a Parigi che non mancherà e quasi giocherà la propria sfida in casa, certo a distanza assai meno ragguardevole degli altri, con spostamenti più agevoli: basteranno tre ore di treno velocissimo. C’è un club Napoli a Linate che sarà rappresentato e si muoveranno anche i partenopei con residenza al Nord: sono annunciati i sostenitori di stanza in Liguria, ma si registra già l’adesione dei napoletani di Siviglia. Alla fine, nel settore riservato alla tifoseria ospite, se ne conteranno duemila (complessivamente), pronti ad accarezzare un sogno, ad aspettarsi un “regalino”, ad inseguire una qualificazione ch’è difficile ma non impossibile.

Meglio andarci cauti e comunque organizzati. Meglio seguire le indicazioni che il Napoli ha suggerito ai propri tifosi attraverso il sito ufficiale del club, con tanto di percorso e persino una mappa da stampare e da portarsi appresso, per saperne sempre di più. Meglio che ciò ch’è stato consigliato nel corso di una riunione tra la Polizia e il Dipartimento francese sia eseguito alla lettera, per vivere una giornata di assoluta tranquillità: dunque, andando con ordine, per chi arriva in pullman o in auto, c’è un parcheggio che dalle sette del mattino di domani, martedì, verrà aperto e sarà dunque disponibile per i fans azzurri.

Costerà cinque euro e si potrà accedere tanto con i bus quanto con le macchine: si chiama Park Chanot, dista niente dalla linea di metropolitana con la quale sarà possibile raggiungere facilmente City Center e “Vieux Port”. Ed immergersi nel “Velodrome”. L’atmosfera magica della Champions alla quale Napoli non rinuncia mai.

FONTE: Corriere dello Sport