Nazionale: l’aereo non parte, Balotelli furioso se la prende con tutti. Ecco cosa è successo…

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Ecco la cifra che De Laurentiis vuole spendere per acquistare BalotelliL’agitatissima presenza di Balotelli in Nazionale ha avuto un burrascoso epilogo notturno, all’aeroporto di Capodichino, perfettamente in linea con i nove giorni precedenti. L’attaccante della Nazionale e del Milan, dopo la partita con l’Armenia al San Paolo, ha abbandonato furibondo lo scalo napoletano, irritato con gli addetti e nervosissimo con chi gli chiedeva autografi e foto.

La lite è stata causata dalla mancata partenza del charter che avrebbe dovuto portare a Milano i giocatori del Milan e che invece non è decollato per la mancata autorizzazione: l’orario limite era stato fissato alle 23,30, ma ai 4 milanisti (Balotelli, Montolivo,  Abate e Poli), arrivati a Capodichino dallo stadio un quarto d’ora prima, non è stato concesso di partire, malgrado la corsa nel traffico dell’auto che li accompagnava. Mentre però i suoi tre compagni di club accettavano senza discutere il cambiamento di programma e tornavano in albergo per poi partire stamattina con un aereo di linea per Milano, Balotelli, che era già uscito nervosissimo dagli spogliatoi, se l’è presa con i malcapitati presenti.

Il centravanti ha quindi preteso di accelerare comunque i tempi del rientro: un autista lo ha condotto a Roma, dove ha trascorso la notte in un hotel dell’aeroporto di Fiumicino, e ha preso in mattinata il primo volo disponibile per Milano. Anche i cinque giocatori della Juventus, peraltro, si erano dovuti piegare al contrattempo: già nei giorni scorsi era stata negata l’autorizzazione al charter notturno del club e così Buffon, Bonucci, Chiellini, Marchisio e Pirlo hanno passato una notte in più a Napoli. Ma soltanto Balotelli si è ribellato, alimentando con un nuovo episodio un tormentone ormai davvero infinito.

fonte: Repubblica

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI