shinystat spazio napoli calcio news E' il momento di Mertens: il belga vuole conquistare Napoli e riconquistarsi la Nazionale

E’ il momento di Mertens: il belga vuole conquistare Napoli e riconquistarsi la Nazionale


mertens

Dries Mertens è stato il primo acquisto del Napoli, ma non ha ancora mostrato tutte le qualità che hanno spinto il club azzurro a versare 9.5 milioni nelle casse del Psv per portare in Italia un talento dai numeri impressionanti in Eredivisie: 37 reti e 33 assist nelle ultime due stagioni in Olanda. Da noi, invece, Mertens è ancora a quota zero. Anzi, ha giocato soltanto due gare da titolare sino a questo momento ed in entrambe le circostanze è stato sostituito.

Tuttavia, ha fornito importanti segnali a Benitez sia nell’ultima partita disputata dall’inizio, in casa contro il Sassuolo, che nei 30’ giocati a Londra contro l’Arsenal. Rapidità nel breve, capacità di saltare l’uomo in dribbling ed anche buona predisposizione al sacrificio: Mertens sta tornando quello che nella passata stagione mise in difficoltà proprio il Napoli ad Eindhoven segnando un gol e facendo ammattire Cannavaro, schierato per l’occasione a destra. Domani entrambi saranno in campo contro il Livorno dal primo minuto. Il capitano è favorito nel ballottaggio con Fernandez mentre Mertens dovrebbe prendere il posto di Insigne e, nel contempo, prendersi anche il Napoli sulle spalle. 

Se non c’è ancora riuscito, del resto, è merito o colpa appunto di Insigne e del suo ottimo avvio di stagione. Il belga, infatti, si esprime al meglio partendo da sinistra per tagliare verso il centro, proprio come il giovane talento della Nazionale. La concorrenza di “Lorenzinho”, dunque, ha un po’ frenato l’esplosione di Mertens, che inoltre in ritiro è stato vittima di un piccolo infortunio che ne ha rallentato la preparazione. Adesso, le condizioni fisiche sono ottimali ed anche il fisiologico periodo di ambientamento nel calcio italiano sta per terminare. Mertens domani contro il Livorno potrebbe rappresentare l’arma a sorpresa di Benitez in un inedito (dal primo minuto) tridente dietro la punta con Callejòn a destra ed Hamsik centrale.

Mertens va a caccia del suo primo gol in Italia pure per convincere il ct belga Wilmots a dargli fiducia (anche con il Belgio in Scozia è rimasto in panchina). Vuole fare bene in azzurro per poi stupire al Mondiale in Brasile. In effetti, le due cose sono strettamente correlate. Benitez, che ha avallato il suo acquisto perché lo aveva visto all’opera lo scorso anno in Europa League, punta su di lui domani per ripartire a tutta velocità. Dopo l’Arsenal c’è bisogno di un cambio di passo, Mertens è uno specialista in materia. 

FONTE: Il Mattino