shinystat spazio napoli calcio news RI-LIVE CHAMPIONS Benitez e Hamsik in conferenza stampa

RI-LIVE CHAMPIONS\ Benitez e Hamsik in conferenza stampa


rafa_benitez

Nella consueta conferenza stampa che anticipa il match di Champions League (per l’occasione, contro l’Arsenal), parleranno, dalla sala conferenze dell’Emirates Stadium, il tecnico del Napoli Rafa Benitez e il centrocampista slovacco Marek Hamsik. Ecco quanto evidenziato, attraverso le frequenze di Radio Kiss Kiss Napoli:

Parla prima Hamsik:

“Sono orgoglioso di poter indossare la fascia di capitano. E’ una grande responsabilità, ma motivo di tanto orgoglio”.

L’Arsenal è una grande squadra; noi però non partiamo battuti. Ramsey sta facendo molto bene, ma dobbiamo stare attenti praticamente a tutti. Wenger? I suoi apprezzamenti fanno sempre piacere“.

Credo che per passare il turno serviranno almeno dieci punti, però bisogna pensare prima a alla sfida di domani e poi alle altre con la dovuta calma”.

Rispetto a due anni fa siamo cresciuti molto. Il mister è un vincente, ci trasmette grande tranquillità e i risultati si vedono in campo”.

La parola passa ora a Benitez:

Posseso palla? E’ importante fino ad un certo punto, poiché quello che conta è pervenire a tutti i costi al successo finale“.

Hamsik come Gerrard? Lui è molto diverso da Steve, che ha sempre potuto fare affidamento su tanta qualità. Credo che Marek abbia una capacità unica nel riuscire a coordinare il resto della squadra“.

Punti deboli dell’Arsenal? Si rinnova ogni anno, e la sua forza non diminuisce minimamente. Le statistiche dicono che poche volte sono riuscito ad impormi qui…mai dire mai“.

A Napoli c’è una passione travolgente, e prima di approdare qui ho provato le stesse sensazioni a Liverpool”.

Esperienza al Chelsea? Nonostante le difficoltà, siamo riusciti a vincere l’Europa League. Il livello del campionato inglese è aumentato, e non mi stupisce che, attualmente, Arsenal e Liverpool siano in cima alla classifica“.

Io aspetto un Arsenal che può contare sull’allenatore migliore della Premier League. La differenza col Dortmund sta nelle caratteristiche del nostro avversario, molto più tecnico e abile nelle ripartenze”.

Conferenza stampa terminata