shinystat spazio napoli calcio news La strana solitudine dei terzini: Armero tentenna mentre Mesto arranca

La strana solitudine dei terzini: Armero tentenna mentre Mesto arranca


napoli_allenamento_castel_volturno_spazionapoli_foto (55)_mestoDa quattro calciatori pronti a giocarsi il posto per dimostrare le proprie capacità, ne sono rimasti solo in due. Non è un programma nè un reality show, è la strana situazione che si è creata in casa Napoli, precisamente nei ruoli di terzino destro e sinistro. L’idea di Benitez era quella di partire con Maggio e Zuniga titolari, mentre Mesto ed Armero erano i rimpiazzi, fondamentali per far respirare i titolarissimi. L’infortunio di Maggio al ginocchio però, ha scombussolato i piani del tecnico spagnolo che ha dovuto ripiegare prima sul duo Mesto – Zuniga poi, dopo la giornata di riposo concesso all’esterno ex Siena, ha confermato Mesto ed Armero, con risultati deludenti.

POCA CONTINUITA’ PER MESTO – La prestazione di Milano aveva rifatto credere tutti sull’importanza, ma soprattutto sull’esperienza del terzino voluto l’anno scorso da Mazzarri. Tanta attenzione difensiva ma soprattutto alcune sortite offensive importanti, bravo nel farsi trovare alle spalle di Callejon per far male alla difesa rossonera. Ieri il terzino ex Genoa ha palesato tanta difficoltà fisica, subendo la velocità di Kurtic in difesa, mentre tanti sono stati gli errori sia in fase di appoggio che nei cross effettuati per quanto riguarda la fase offensiva. Benitez aveva elargito tanti complimenti all’esterno basso dopo la gara con il Milan, ma ieri non è rimasto per niente felice del suo rendimento. Bisogna recuperarlo quanto prima, magari con un po’ di sano riposo. L’assenza di Maggio sarà pesante per lui per quanto riguarda lo stress, ma fare bene ora potrebbe essere per il pendolino azzurro una garanzia sia sulla possibilità di giocare, sia sull’incedibilità per il prossimo mercato invernale che per quello estivo.

TROPPI ERRORI PER ARMERO – L’ex Udinese ha sofferto l’esplosione ed il gran rendimento di Zuniga. Con l’Atalanta si era fatto notare per la sua gran corsa e la voglia di impressionare Benitez, ma ieri sera ha clamorosamente mancato l’occasione per dimostrare di essere da Champions. Grande prestanza atletica, ma un’eccesiva frenesia e troppi, tanti errori dal fondo. Cross sballati e tanti uno – due mancati con Mertens, il colombiano ha palesato gli errori che indussero Guidolin a metterlo sul mercato. Con il Genoa potrebbe avere una nuova chance, ma sarà per lui la prova del nove: fallire anche sabato potrebbe rappresentare un gran bel problema.

Sabato Romeo

RIPRODUZIONE RISERVATA