shinystat spazio napoli calcio news Rafa insegue il record: staccare il Napoli di Bianchi e Maradona

Rafa insegue il record: staccare il Napoli di Bianchi e Maradona


rafa_benitezC’entra pure la storia in quest’inizio di stagione travolgente del Napoli. Una parte importante dell’esistenza del club, incentrata prevalentemente sulle statistiche. I numeri, infatti, raccontano che c’è un record alla portata, che la squadra potrebbe stabilire se stasera dovesse battere il Sassuolo: quello delle vittorie consecutive sommate nella fase iniziale del campionato. Il Napoli ha vinto tutte e quattro le gare fin qui disputate, un’impresa riuscita solo alla squadra allora allenata da Bruno Pesaola, nella stagione 1966-67.

A tavolino Le stesse statistiche, però, ricordano che il Napoli di Diego Maradona ne vinse 5 di partite consecutive nella fase iniziale del campionato 87-88, quello dello scudetto vinto dal Milan dopo il sorpasso del primo maggio, ma non tutte furono ottenute sul campo. In effetti, alla terza giornata, quel Napoli perse 1-0 a Pisa, però il risultato fu modificato in uno 0-2 a tavolino dal giudice sportivo, perché Alessandro Renica, colpito da una monetina alla fine del primo tempo, non si presentò in campo nella ripresa.

Record a vista Il calendario ha creato le condizioni ideali per permettere a Rafa Benitez di togliersi un primo sfizio, dunque. Il suo Napoli è in testa alla classifica, insieme con la Roma, e stasera potrebbe aggiungere altri tre punti pesanti ai dodici già sommati: un delirio, insomma. Per quanto meriti il massimo del rispetto, non è certamente il Sassuolo l’avversario che potrà impensierire il collettivo napoletano, soprattutto se la formazione emiliana dovesse rendere così come ha fatto, domenica, contro l’Inter che ha vinto 7-0. Benitez, ovviamente, non vuole cali di tensione, probabilmente, terrà a riposo quei calciatori che sono sempre scesi in campo fin qui.

Allungo possibile L’esito della gara di stasera avrà valore soprattutto per la classifica, al di là del record che stabilirebbe la squadra con le 5 vittorie consecutive. I prossimi impegni sono alla portata di questo Napoli che ha schiantato prima il Borussia, in Champions League, e poi il Milan, vincendo a San Siro. Successi che hanno evidenziato la forza indiscussa di questa squadra che pare non conosca ostacoli. Le ultime notti hanno esaltato l’ambiente che, adesso, guarda con maggiore ottimismo alle prossime tre gare. Dopo stasera, infatti, il Napoli giocherà l’anticipo di sabato, a Marassi, contro il Genoa e dopo la parentesi europea a Londra, per sfidare l’Arsenal, al San Paolo arriverà il Livorno. Partite complicate, certo, ma se la squadra continuerà ad avere il rendimento evidenziato, finora, difficilmente il pronostico potrà essere invertito. E, dunque, Higuain e compagni potrebbero dare la prima spallata alla classifica, aumentando il distacco sulle inseguitrici. Un calcolo che è stato fatto anche nelle segrete dello spogliatoio, più che mai compatto nel voler tentare la fuga.

Tutto esaurito Si comincia stasera, allora. E per l’occasione, Napoli si ritroverà sulle gradinate del San Paolo, nonostante la poca consistenza dell’avversario. Aurelio De Laurentiis, infatti, ha voluto premiare i tifosi praticando prezzi più che popolari per la sfida col Sassuolo. E la gente ha risposto alla grande: Fuorigrotta vivrà un altro pienone con 50 mila presenze e, perchè no, un’altra di quelle notte speciali che soltanto Napoli sa regalare.

Fonte: La Gazzetta dello Sport