shinystat spazio napoli calcio news Inler suona la carica: "Quando ci sarà l'inno Champions aprite bene le orecchie"

Inler suona la carica: “Quando ci sarà l’inno Champions aprite bene le orecchie”


Inler-e1354633313125

Inler suona la carica: “Sentite i napoletani mentre cantano l’inno Champions, è unico”. Il centrocampista svizzero ha lasciato un’intervista all’emittente tedesca Spox, in vista della partitissima di stasera.
“Ho seguito il sorteggio Champions seduto sul divano di casa mia, quando ho visto che avevamo pescato il Borussia sono stato felice, competere con i più forti è bellissimo. Facciamo parte di un girone equilibrato ma tutte le squadre possono vincere, come successe tre anni fa. I giocatori del Borussia sono affamati di vittorie, non vedo punti deboli nella loro squadra”.
“La vita a Napoli è molto diversa rispetto ad Udine o in Svizzera. A Napoli si è idoli del popolo. Conoscono ogni tua mossa, non importa se si va in giro con cappuccio e occhiali scuri! Preferisco fare una vita un po’ ritirata. Altri farebbero diversamente, ma ho la mia ragazza, per fortuna”.

“Amo il calcio da quando ero piccolo, sono venuto qui in una città che ama questo sport fino in fondo, è speciale, unica nel mondo. Adesso lo vedrà anche il popolo di Dortmund”.

“Fate attenzione a quando suonerà l’inno della Champions, ascoltate come lo canteranno i tifosi napoletani: è una cosa che non ho mai visto in nessun altro club europeo”.

“La differenza sostanziale tra Benitez e Mazzarri sta il controllo del gioco, che, col tecnico spagnolo vogliamo sia sempre nostro, contro ogni avversario, cosa che prima non accadeva. Benitez comunica molto con noi giocatori. Tutti sono coinvolti nel progetto, fa sentire importanti tutti all’interno della squadra, a partire dai calciatori fino a fisioterapisti e preparatori”.