shinystat spazio napoli calcio news Suona l'allarme in casa Milan, troppi infortunati in troppo poco tempo

Suona l’allarme in casa Milan, troppi infortunati in troppo poco tempo


ac-milan-logo-E’ già emergenza in casa Milan: la prossima avversaria del Napoli ha già  riempito l’infermeria, dopo appena tre giornate di campionato. La lista degli infortunati è molto ampia e, ancor più grave, è il fatto che ad essere indisponibili nei prossimi impegni sono i giocatori di maggior qualità del team rosso-nero. Tra questi si erge il “figliuol prodigo”, Kakà, che oltre ad aver deluso le aspettative nel suo secondo debutto con la maglia rosso-nera contro il Torino, ha rimediato una lesione all’adduttore sinistro e recupererà entro la metà di ottobre. Nella stessa partita si sono infortunati Montolivo, che ha riportato una lesione al bicipite femorale sinistro, e Poli. Quest’ultimo, “per fortuna”, smaltirà una leggera contusione nei prossimi giorni, potendo, dunque, tornare a disposizione di Allegri già contro il Celtic in Champions League, partendo dalla panchina, o contro il Napoli in campionato.

Ma è la difesa il reparto ad avere più problemi in assoluto nella squadra. Dei suoi quattro titolari, soltanto i due centrali, Mexes e Zapata, mantengono il posto, mentre i due laterali, Abate e De Sciglio, sono fermi ai boxes. Il primo ritornerà sul terreno di gioco non prima della metà di Ottobre per via di una lesione all’adduttore sinistro; il secondo, invece, percorrerà di nuovo la fascia difensiva di sua competenza per gli inizi del mese prossimo. Sono gravi anche gli infortuni dei panchinari, Bonera, che ha la rotula del ginocchio destro fratturata, per cui sarà indisponibile fino alla fine di Ottobre; e Silvestre, che resterà fuori per almeno una ventina di giorni, dopo l’operazione al menisco. Anche il reparto offensivo ha subito gravi perdite: oltre a quella di Pazzini, già nota, per via di un intervento di pulizia alla cartilagine del ginocchio destro, che lo bloccherà fino alla fine di Ottobre, si è aggiunta anche quella di Niang, di Saponara e di El Shaarawy. Il francese non sarà a disposizione del tecnico rosso-nero a causa di alcuni problemi ad una spalla; l’ex Empoli a causa di un infiammazione ad un adduttore; il faraone, invece, resterà nel suo sarcofago fino alla fine del mese per via di una lesione muscolare al bicipite femorale. Si profila un inizio di stagione piuttosto difficile per il Milan, che deve tenere alta la guardia per difendersi ed evitare di incassare colpi troppo pesanti dagli attacchi delle squadre avversarie.