shinystat spazio napoli calcio news Klopp e i suoi ragazzini terribili: tutti i segreti del Borussia Dortmund

Klopp e i suoi ragazzini terribili: tutti i segreti del Borussia Dortmund


Borussia Dortmund Mkhitaryan Il Borussia Dortmund ha avuto un inizio di stagione davvero esaltante. La squadra allenata da Jurgen Klopp ha vinto tutte le gare ufficiali sin qui disputate. In Bundesliga comanda la classifica a punteggio pieno dopo cinque giornate con un vantaggio di due punti sul Bayern Monaco. Ha nettamente battuto la formazione allenata da Guardiola nella Supercoppa di Germania con il punteggio di 4-2, vendicandosi così della sconfitta subita nella finale di Champions League. Il Borussia ha inoltre superato agevolmente il primo turno di Coppa di Germania vincendo in trasferta contro il Wilhelmshaven per 0-3. In sette incontri ufficiali giocati ha realizzato in totale 22 reti, ed ha il miglior attacco in Bundesliga.

L’ALLENATORE – Jurgen Klopp: Il tecnico tedesco nato a Stoccarda nel 1967, guida il Borussia Dortmund dal 2008. In precedenza ha allenato il Mainz dal 2001 al 2007. Con il Borussia ha vinto due campionati consecutivi nel 2011 e 2012. Sempre nel 2012 ha vinto anche la Coppa di Germania. Ad inizio di stagione ha ottenuto l’ultimo prestigioso, e personale successo, con la conquista della Supercoppa di Germania vincendo la finale con il Bayern Monaco con il punteggio di 4 -2, bissando così il successo già ottenuto in Supercoppa nel 2008. Klopp nel finale della scorsa stagione è stato contattato anche da De Laurentiis, come possibile sostituto di Mazzarri, prima che il Presidente del Napoli si rivolgesse a Benitez.

IL PORTIERE – Weidenfeller, che da oltre dieci anni difende i pali del Borussia, è al momento ancora il titolare inamovibile, indossando anche la fascia di capitano quando non gioca il centrocampista Kehl. Nell’ultimo periodo gli è stata mossa qualche critica. Non si esclude l’intervento sul mercato da parte della società tedesca durante la pausa invernale. Voci insistenti danno per probabile l’arrivo a Dortmund di Igor Casillas. Il portiere spagnolo, ormai emarginato nel Real Madrid anche da Ancelotti, potrebbe accettare di ricominciare la sua avventura in Bundesliga con il Borussia Dortmund.

LA DIFESA – Schierata rigorosamente a quattro. Sulla destra risulta essere pesante l’assenza del terzino polacco Piszczek, operato all’anca, che potrà tornare disponibile solo nel 2014. Klopp si sta affidando con ottimi risultati in questo avvio di stagione al centrocampista adattato Grosskreutz. La coppia di centrali difensivi è composta dai titolarissimi Hummels, e dal serbo Subotic. Il tedesco Hummels è stato escluso clamorosamente dalla formazione titolare della nazionale nelle ultime due gare di qualificazione ai mondiali. La sua esclusione ha provocato la dura reazione del suo allenatore Klopp. L’unica valida alternativa in difesa è rappresentata dal greco Papastathopoulos, ex Milan e Genoa, acquistato dal Werder Brema per circa 10 milioni di euro. La corsia di sinistra è affidata alla corsa ed alla fisicità di Schmelzer.

IL CENTROCAMPO – La cerniera centrale è affidata in questo momento al nazionale turco Sahin, ex Real Madrid, in coppia con il nazionale tedesco Bender. Infortunato Gundogan, alle prese con gravi problemi alla schiena, l’unica alternativa era rappresentata dall’esperto Kehl, ma il capitano si è infortunato alla caviglia nella seduta di allenamento di ieri mattina e quindi dovrebbe saltare la trasferta di Napoli.

L’ATTACCO – È certamente l’arma vincente della squadra di Klopp. Dietro l’unica punta centrale Lewandowski, viene schierato il tridente offensivo composto dal polacco Blaszczykowski, dal talentuoso nazionale tedesco Reus, e dal neo acquisto Mkhitaryan. Il centrocampista armeno, prelevato dallo Shakhtar Donetsk per circa 28 milioni di euro, ha il pesante compito di sostituire Gotze nel collaudato scacchiere di Klopp, ceduto al Bayern Monaco per 37 milioni di euro. L’attaccante della nazionale del Gabon, ma di origine francese Aubameyang, ex Milan, prelevato dal Saint Etienne, rappresenta l’unica valida alternativa al polacco Lewandowski, ed ha già realizzato 5 gol in campionato. Probabile il suo impiego contro il Napoli nel caso fosse confermata l’assenza dell’infortunato Blaszczykowski.

Fonte: Il Mattino