shinystat spazio napoli calcio news Tra Inler e Benitez è stato amore a prima vista. Lo svizzero conquista il centrocampo del Napoli

Tra Inler e Benitez è stato amore a prima vista. Lo svizzero conquista il centrocampo del Napoli


inler_3

E’ tornato, speriamo per sempre. Di chi stiamo parlando? Di Gokhan Inler, il leone indomabile che finalmente sembra aver preso sotto il proprio controllo il centrocampo del Napoli. Dopo due stagioni passate alternando prestazioni esaltanti ad altre completamente da dimenticare, quest’avvio di stagione sembra essere nato sotto una buona stella. Tante le voci di mercato che lo hanno interessato durante quest’estate, sirene turche lo hanno tentato ma non c’è mai stato un tentennamento o un abboccamento, Gokhan voleva dimostrare di essere all’altezza di indossare la maglia azzurra e di aver meritato la spettacolare presentazione a bordo della Msc con tanto di maschera da leone.

E allora si parte, il 13 luglio inizia una nuova avventura per il Napoli, comincia l’era Benitez. Il centrocampista svizzero inizia a sudare, a seguire e ad interpretare le indicazioni tecnico tattiche di Don Rafé. Tra i due è subito amore e per chi ha avuto la possibilità di seguire il ritiro degli azzurri a Dimaro le prestazioni contro Bologna, Chievo e Atalanta non sono una sorpresa. Sono stati tanti i momenti di confronto, tanti i minuti spesi al termine degli allenamenti a ripetere i movimenti giusti che hanno portato alla conquista del posto da titolare. Un centrocampo monocolore quello del Napoli, affidato in tutto e per tutto ai tre calciatori elvetici.

Gokhan  ha conquistato la fiducia di Benitez e quella dei tifosi napoletani che tanto sperano di poter ammirare il giocatore che ha fatto sognare con la maglia dell’Udinese. La sua sicurezza nella circolazione della palla, la presenza costante al limite dell’area avversaria pronto a far partire una delle sue saette fanno sognare i tifosi. Una miscela esplosiva che può significare tanto in questa stagione che sembra davvero poter essere speciale. Garantita la sua presenza anche nella sfida di mercoledì contro il Borussia Dortmund per la prima di Champions. Proprio quella Champions che, suo il gol della speranza a Stamford Bridge, vede il Napoli di nuovo protagonista nella massima competizione continentale.

E allora avanti così alla conquista di un sogno che può diventare realtà.

Roberto Longobardi

RIPRODUZIONE RISERVATA