shinystat spazio napoli calcio news Avversarie Champions, il Borussia Dortmund ne fa 6. Vince l'Arsenal. Pareggia l'OM

Avversarie Champions, il Borussia Dortmund ne fa 6. Vince l’Arsenal. Pareggia l’OM


champions-league-2

Quinta giornata in Bundesliga con il Borussia Dortmund, avversario mercoledì del Napoli nella prima gara di Champions League per il gruppo F, impegnato con in casa contro l’Amburgo. Questa la formazione mandata in campo da Klopp per il classico 4-2-3-1: Weidenfeller – Großkreutz, Subotic, Hummels, Schmelzer – Bender, Sahin – Aubameyang, Mkhitaryan, Reus – Lewandowski. Parte titolare a sorpresa Lewandowski che in settimana aveva accusato un lieve infortunio saltando la gara con la propria nazionale. Padroni di casa in vantaggio al 19′ con Abumeyang che, servito con un lungo lancio da centrocampo, batte il portiere avversario sul primo palo. Il raddoppio arriva al 22′ con Mkhitaryan che sfrutta un colpo di tacco di Lewandowski e batte il portiere. Accorcia le distanze l’Amburgo al 26′ con Lam che, con un tiro a girare, batte Weidenfeller. Ospiti che trovano il pareggio al 49′ con Westermann che, lasciato colpevolmente solo, insacca di testa sul primo palo. Borussia che passa nuovamente in vantaggio al 63′ ancora con Abumeyang che ben servito da Mkhitaryan incrocia di destro sul secondo palo. Arriva il gol di Lewandowski al 73′ che raccoglie un cross basso di Abumeyang e batte il portiere avversario con un destro basso a girare. C’è gloria anche per Reus che tutto solo in area insacca sul secondo palo. All’81’ doppietta di Lewandowski che di testa porta il risultato sul 6-2 finale. Secondo tempo fenomenale per gli uomini di Klopp che dopo aver subito il pareggio dilagano grazie alla forza del loro attacco. Da sottolineare la non sempre attenta fase difensiva dei gialloneri.

Si gioca la quarta giornata in Premier League con l’Arsenal impegnato sul campo del, sempre più italiano, Sunderland. La squadra di Wenger si presenta allo Stadium of  Light con il 4-2-3-1 e l’esordio del neo acquisto Ozil. Questa la formazione scelta da Wenger: Szczesny, Jenkinson, Sagna, Koscielny, Gibbs, Flamini, Ramsey, Wilshere, Ozil, Walcott, Giroud.
Bastano 10 minuti ad Ozil per prendere per mano i nuovi compagni di squadra e bagnare l’esordio con un assist al bacio per l’onnipresente Giroud. Il francese insacca con un classico movimento sul primo palo a prendere in controtempo il portiere avversario. Ad inizio ripresa il Sunderland pareggia su rigore con il neo entrato Gardner. Inguardabile nell’occasione il centrale Koscielny che in scivolata regala la massima punizione alla squadra di Di Canio. Al 67′ Ramsey sigla il goal del 1-2 con uno spettacolare colpo al volo di destro da fuori area. Al 76′ i Gunners chiudono definitivamente la pratica ancora con Ramsey che sigla la personale doppietta sfruttando un assist di Ozil. Con questa vittoria per 1-3 l’Arsenal vola in testa alla classifica in attesa della gara del Liverpool. Da sottolineare la grande prova del neoacquisto Ozil che ha dimostrato subito il suo valore. La difesa il reparto che lascia più perplessità in casa londinese.

 

Impegno in casa del Tolosa per l’Olympique Marsiglia nella quinta giornata di Ligue 1. Questi gli uomini schierati da Baup per il suo 4-2-3-1: Mandanda- Fanni, N’Koulou, Mendes, Morel- Romao, Imbula- Thauvin, Valbuena, Payet- Gignac. Marsiglia che va sotto al 66′ subendo la rete da Ben Yedder che parte sul filo del fuorigioco e batte Mandanda. Gli uomini di Baup pareggiano all’87 con Mendes che di testa, su un calcio di punizione battuto da Valbuena, batte il portiere avversario. Pareggio per 1-1 che fa perdere la testa della classifica all’OM.