shinystat spazio napoli calcio news Road to Brazil, salutano la compagnia Hamsik e Pandev, ma ci sarà tanto Napoli nel 2014

Road to Brazil, salutano la compagnia Hamsik e Pandev, ma ci sarà tanto Napoli nel 2014


maggio nazionale

Maggio e Insigne, azzurro Napoli, azzurro Italia, azzurro Mondiale. Lanciatissimi tutti e due, sempre più consolidati nel gruppo di Prandelli. Un biglietto per Rio praticamente già in tasca, almeno una prenotazione già sottoscritta per il viaggio in Brasile. Insigne titolare contro la Bulgaria, in campo un’ora, Maggio in campo tutta la partita contro la Repubblica Ceca e tra i migliori in campo. Gli elogi di Prandelli, la consapevolezza di essere già importanti nel gruppo Italia: la presenza nelle due partite, firmate con altrettante vittorie, che hanno lanciato in maniera definitiva l’Italia di Prandelli ai Mondiali in Brasile.

Insigne, dopo l’argento conquistato con l’under 21 di Mangia agli Europei in Israele è stato richiamato da Prandelli nell’amichevole di agosto all’Olimpico di Roma contro l’Argentina e si mise in luce segnando un gran gol, la prima presenza l’anno scorso con l’Italia dei big contro Malta. E ora la gratificazione di Prandelli con la prima maglia da titolare contro la Bulgaria, la prima volta che il cittì azzurro lo ha fatto partire in formazione dal primo minuto. Maggio è certo di un posto a destra, con Abate è il migliore in Italia, dalla sua parte anche una straordinaria duttilità che lo porta a giocare con la stessa facilità sia con il 4-4-2 che con il 3-5-2, cioè sia da laterale basso nella difesa a quattro che da esterno in quella a cinque.

Loro due sono i primi due napoletani che hanno staccato il pass per il Brasile, come gli argentini. Higuain e Fernandez erano a Napoli, squalificati per la sfida in Paraguay vinta 5-2 con un super Messi. Biglietto già in tasca per i Mondiali, un tweet di Fernandez per esprimere tutta la sua felicità. «Felice per i Mondiali in Brasile, Vamos Argentina». Su di giri anche il Pipita, un tweet per l’obiettivo dei Mondiali raggiunto con due turni di anticipo: «Complimenti all’Argentina per la qualificazione». A un passo dai Mondiali i tre svizzeri Inler, Behrami e Dzemaili. Agli elvetici manca un punto in due partite, biglietto già in tasca per Rio e vittoria determinante in Norvegia con i napoletani Inler e Behrami stabilmente titolari.

Ultimo sforzo per la Colombia di Zuniga e Armero, la sconfitta per 2-0 in Uruguay (un gol di testa di Cavani) rimanda il discorso qualificazione. Saranno decisive le ultime sfide del girone sudamericano con la Colombia al secondo posto e quindi ormai solo ad un passo. Anche la Spagna di Reina e Albiol è vicinissima ai Mondiali, il pass arriverà attraverso le ultime due sfide con il primato ancora in bilico con la Francia. Dopo Pandev con la Macedonia ha detto addio ai Mondiali in Brasile anche Hamsik con la Slovacchia.

FONTE: Il Mattino