shinystat spazio napoli calcio news Oro di Napoli: la rosa azzurra vale ben 225 milioni di euro

Oro di Napoli: la rosa azzurra vale ben 225 milioni di euro


ValoreRosaIl sorpasso business alla Juventus non c’è ancora stato. Ma nel frattempo, il Napoli ha già scavalcato tutti gli altri: Milan e Inter compresi. La squadra azzurra è seconda in Italia per il valore complessivo della sua rosa, 225 milioni di euro secondo il portale transfertmarkt.de che in termini di dati finanziari è uno dei siti più attendibili. È stata proprio l’estate ruggente del presidente De Laurentiis, che ha perso sì il quinto giocatore al mondo come valutazione, balzato nel giro di dodici mesi nella top 15 delle rose più preziose al mondo, rispetto al 25esimo posto del settembre dello scorso anno. Al comando c’è il Barcellona e dietro il Real: non sono i più bravi, ma restano comunque i più ricchi, non c’è niente da fare. I blancos hanno venduto gran parte dei loro esuberi, ma alla fine hanno compensato con l’ingresso di Bale che in questa graduatoria è sul gradino più basso del podio, preceduto da Messi e Cristiano Ronaldo.

Ovvio, i numeri sono fatti proprio per essere discussi. E quando si parla di valutazione di calciatori ancora di più: perché il portale dice che tra gli azzurri quello che ha la maggiore valutazione è Marek Hamsik. La sorpresa è nel prezzo: lo slovacco viene valutato 35 milioni di euro. Due in più di Gonzalo Higuain, che il Napoli ha pagato 38 milioni. La vittoria nella finale di Champions League del Bayern di Monaco a spese del Borussia Dortmund è valsa alla formazione bavarese non solo la vittoria nel più prestigioso torneo continentale, ma anche il terzo posto in questa classifica: perché ovvio, più si vince e più sale il valore dei giocatori della rosa. E così vale anche per il Napoli: dopo il secondo posto e il ritorno in Champions la squadra azzurra ha visto lievitare il suo patrimonio. A una media di 9 milioni e 406 mila euro: dai 50mila euro di Colombo e i 300 mila di Bariti ai 33 milioni di Higuain e i 35 di Hamsik.

Dopo la coppia reale di Spagna c’è un’infilata di squadre inglesi: Chelsea, Manchester City e Manchester Utd. La prima delle italiane si trova all’ottavo posto ed è la Juventus. Le avversarie in Champions: l’Arsenal dopo il guizzo Ozil balza al nono posto, all’undicesimo c’è il Borussia Dortmund e nelle retrovie il Marsiglia, addirittura al 36esimo posto. Il club di De Laurentiis si colloca appena davanti al Milan, 221 milioni e mezzo, all’Inter, che è al 19esimo posto, con 205 milioni, Fiorentina, 161 milioni, Roma, 157 milioni, e la Lazio, 148 milioni. Una bella soddisfazione per i dirigenti azzurri: anche alla luce del fatto che, pur valendo di più sono pagati di meno.

Chiaro, è solo un gioco. Ma lo spumeggiante Napoli non fa che brillare in queste classifiche, mettendosi da parte anni bui e deludenti. Nell’ultimo anno ha scalato un paio di posizioni anche nella classifica del brand, incrementando il valore del proprio marchio da 66 a 78 milioni di euro, ponendosi praticamente sullo stesso livello del primo club brasiliano della graduatoria, il Corinthians, stimato 80 milioni. Inoltre, l’arrivo di Rafa Benitez sulla panchina azzurra legittima le aspettative di un’ulteriore crescita di questi valori.

Fonte: Il Mattino

ValoreRosa