shinystat spazio napoli calcio news Prestiti Azzurri - Dezi, Sepe e Celiento sugli scudi

Prestiti Azzurri – Dezi, Sepe e Celiento sugli scudi


Prestiti AzzurriCausa impegni delle Nazionali, i campionati di massima serie non sono andati in scena, ma buone indicazioni sono arrivate dai campi della Serie B e Lega Pro Prima Divisione. Ottima prestazione del classe ’92 Jacopo Dezi in Pescara-Crotone, terminata in pareggio (2-2). All’esordio in Serie B, schierato da mezzala sinistra in un 4-3-3, il giovane centrocampista non si è lasciato sopraffare dalla tensione. Ammonito al 67′ per un fallo da tergo, ha associato grinta e tecnica per tutti i novanta minuti, dedicando le proprie qualità al servizio della squadra in uno stadio importante come l’Adriatico di Pescara. Il ragazzo di Atri sembra pronto per un importante campionato da protagonista con il Crotone, dopo aver brillato a Barletta durante tutta la scorsa stagione in Prima Divisione, giocando 26 partite e realizzando 7 reti.

Altro match convincente per Luigi Sepe a difesa della porta del Lanciano, nella passata stagione al Pisa in Prima Divisione (29 partite). Dopo aver esordito nella serie cadetta il 31 agosto contro la Reggina (1-1), il 22enne portiere di Torre del Greco dimostra personalità e sicurezza nella vittoriosa trasferta di Cesena (0-1). Rimandato, invece, Raffaele Maiello in Avellino-Ternana: giunto alla sua terza stagione in Serie B, ci si attende la definitiva consacrazione per il centrocampista natio di Acerra. Inesistente nel primo tempo, migliora nella ripresa guadagnandosi anche un’ammonizione; pur risentendo di un reparto in confusione, l’ex Crotone può e deve dare di più per i colori rossi-verdi. Nella stessa partita ha lottato con impegno e dedizione, Armando Izzo: il difensore classe ’92 è alla sua terza presenza da titolare, come marcatore di destra in una difesa a tre. Considerando la sua situazione contrattuale diversa, il 21enne “scugnizzo”, in comproprietà tra Napoli e Avellino, attualmente ha il 50% di possibilità di vestire in futuro la maglia azzurra.

Dopo una grande annata a Terni con 39 partite, 10 reti e 7 assist, Luigi Vitale (’87) ha deciso di ritornare a casa, nella sua Castellammare di Stabia. Nonostante la sconfitta per 3-1 al Granillo di Reggio Calabria, il 26enne napoletano non demerita, mantiene la posizione nel “nuovo” ruolo di terzino fluidificante rispetto a quando giocava da quinto di centrocampo con la Ternana. 72 minuti per Nicolao Dumitru in Modena-Cittadella, terminata 2-0 per i padroni di casa. L’italo-rumeno, se vuole migliorare la propria carriera, deve assolutamente cambiare atteggiamento in campo: tra i professionisti grinta, aggressività e sicurezza nei propri mezzi, sono qualità necessarie per imporsi ad alto livello. Ciano (Padova), Nicolao (Lanciano) e Fornito (Pescara) sono rimasti in panchina durante la terza giornata di Serie B.

In Lega Pro Prima Divisione, tra i vari giovani azzurri, l’unico ad aver giocato è Daniele Celiento, schierato come terzino destro in Viareggio-Nocerina (1-1). Arrivato alla sua seconda presenza consecutiva da titolare, il 19enne napoletano è pronto per continuare la sua stagione con ottime prestazioni. Presto arriveranno anche le prime presenze degli altri ex Primavera azzurra, come gli attaccanti Insigne (Perugia) e Novothny (Paganese), il centrocampista Palma (Vicenza), il difensore Allegra (Virtus Entella) ed il portiere Crispino (Como).

Antonio Errichiello